LA CRISI IMMOBILIARE COLPISCE SOLO CHI NAVIGA A VISTA

Milano è un mercato ultra competitivo, e il real estate è uno dei più aggressivi in questo senso. Si sente parlare di una crisi del settore dovuta all’emergenza sanitaria, che ci accompagna da ormai 17 mesi. Chiediamo cosa ne pensa a riguardo Christian Weissensteiner, Master licensee di VON POLL REAL ESTATE?
milano, (informazione.it - comunicati stampa - servizi)

Christian qual è la tua opinione su questo tema?

Christian: Ciao Luca e un saluto a tutti i lettori di questo spazio.   Il mercato degli immobili di pregio - questo è il mio settore - non conosce crisi.   La differenza la fanno naturalmente la qualità degli operatori e la forza dei loro brand di riferimento, ma non parlerei di crisi in questo senso.   Ci sono stati dei rallentamenti nelle tempistiche di risoluzione delle pratiche tecniche e per la conclusione degli atti a causa delle restrizioni per il COVID19 - quindi nei periodi in cui ci si trovava in zona rossa, arancione o gialla - ma la volontà di vendere e di acquistare non è mai venuta meno, e il nostro team non si è mai veramente fermato nell’attività di consulenza. Abbiamo semplicemente proposto con maggiore slancio la varietà dei metodi di lavoro alternativi di cui disponiamo, da sempre a disposizione dei nostri clienti.

Sul territorio milanese moltissime agenzie lamentano (a dire il vero da anni ormai) una grande difficoltà nell’acquisire immobili e clienti in generale. Avete rilevato problemi di questo tipo?:  

Christian: gli agenti in mediazione immobiliare VON POLL REAL ESTATE, così come i nostri office manager e i nostri license partner, si presentano ai potenziali clienti - venditori e acquirenti - con un bagaglio di esperienze concrete e professionalmente riconosciute sul territorio in cui operano. Del resto il nostro marchio è riconosciuto come leader del settore in tutta Europa e all’estero.   Noi operiamo su questi mercati affidandoci alla capacità dei nostri consulenti e collaboratori di creare relazioni di qualità e di alto profilo. In sinergia con l’attività della nostra divisione marketing, ciò ci permette di acquisire clienti in modo personalizzato.
Un’attenzione speciale è riservata nel mantenere uno scambio continuo di informazioni con la casa madre, la sede VON POLL REAL ESTATE di Francoforte sul Meno, e con gli shop del brand in tutta Europa e all’estero.
Questo bagaglio esperienziale, la storia del nostro marchio, insieme al materiale e agli strumenti brandizzati e ampiamente testati che mettiamo a disposizione dei nostri collaboratori sono un amplificatore straordinario per agenti professionali e competenti come sono i nostri mediatori. Il nostro obiettivo è aggiungere continuamente valore alle attività di chi lavora con il nostro marchio, perché possano rispondere alla sfida del dinamico mercato milanese portando ai proprietari di immobili che incontriamo quelle consulenze e soluzioni di eccellenza che contraddistinguono il metodo VON POLL REAL ESTATE.
Sto anche seguendo con attenzione e preoccupazione l´entrata nei mercati del settore proptech, le cosiddetti “agenzie virtuali/online” che hanno un modello di business basato su “zero commissioni” e che stanno nascendo in modo esponenziale. Sono gruppi che lavorano sul territorio nazionale e il loro business model si mantiene solo con una scalabilità di tipo industriale e di massa che li sta portando ad aggredire il settore di fascia bassa.  A lungo termine presumo che le agenzie tradizionali che operano su questo segmento verranno o assorbite da queste realtà oppure verranno “digitalizzate via” dal mercato.
Ho partecipato ad un congresso internazionale dove si è affrontato questo specifico tema poiché le realtà proptech stanno nascendo in tutta Europa.
L´agente specializzato nella fascia medio/alta e di pregio e che opera in costante connessione a livello internazionale sarà purtroppo l´unico individuo a mantenere una ruolo chiaro e giustificato nel mercato.

A cosa è dovuta questo sofferenza vissuta dai vostri concorrenti sulla piazza milanese?  

Christian: certamente si dovrebbe fare una differenza tra il mercato degli immobili di pregio, soprattutto sul residenziale, e il mercato tradizionale.   Gli immobili di pregio sono un settore dove oggi è improbabile ottenere risultati rilevanti, per sé e per la propria clientela, senza un marchio importante ad accompagnarci. In questo ramo del real estate siamo in pochi, mi riferisco ai brand di successo, e saremo ancora meno tra qualche anno, pochi importanti brand altamente performanti, ed è a noi che si rivolgeranno gli agenti che vorranno far parte di questo business. Nel mercato degli immobili di fascia più bassa troviamo invece una grande confusione, una concorrenza poco trasparente formata non solo da operatori abilitati - certamente competenti e volenterosi - ma anche da una schiera enorme e incontrollabile di abusivi e di improvvisati. Questo è un mercato fortemente critico per gli operatori, con il quale non ci confrontiamo. In verità abbiamo dato spesso assistenza a proprietari di immobili di fascia più “leggera”, perché noi desideriamo essere di aiuto a tutti coloro che ci presentano una esigenza immobiliare, ma anche in questi casi abbiamo sempre applicato un rigido protocollo per selezionare il cliente con il quale avremmo lavorato.
Fatta questa doverosa distinzione, direi che il problema maggiore può essere la solitudine.   Sul mercato ci sono una infinità di agenti freelance che lavorano in solitaria ed è spesso così anche quando questi si presentano ai consumatori con la spilletta sul petto di un qualche marchio.
Un agente immobiliare che si muove da solo e deve gestire ogni aspetto della propria attività, spesso senza aver avuto il tempo di ricevere una formazione e degli aggiornamenti adeguati su argomenti importanti come la comunicazione e il marketing, le recenti tecnologie di settore o gli aspetti tecnico giuridici, finisce per non rinnovarsi mai in modo incisivo. La mia esperienza è che solo scegliendo di condividere dei valori solidi e profondi attraverso un brand che li valorizzi si riesce a fare davvero coesione e si diventa certamente più forti.
Solo così si riescono a sfruttare tutte le potenzialità di una organizzazione, la quale deve però essere davvero preparata, solida e riconosciuta dalla clientela oltre che dai partner.  
Chi lavora in solitaria non sopravvivrà alle trasformazioni che stanno avvenendo, chi lavora da solo lascia inevitabilmente da soli i clienti.  

-Le tue previsioni per il mercato immobiliare milanese nel secondo semestre di questo 2021?  

Christian: Una previsione la posso fare per il mercato che muoveremo noi come VON POLL REAL ESTATE, perché il mercato lo fanno le persone e non siamo tutti uguali.   Il mio team segue prevalentemente il mercato di tre regioni, l’Alto Adige, la Lombardia, la Toscana con situazioni molto differenti per velocità di commercializzazione, per numero di immobili sul mercato, per tipologia di clientela potenziale e per previsioni di sviluppo edilizio.
Come ho già detto, per noi il 2021 proseguirà in modo brillante e dinamico, ma se ci focalizziamo sul mercato di Milano, per dare dei numeri d’insieme e riscontrabili da tutti, posso affermare che in tutto il Comune ci sono in questo momento non meno di 10 mila offerte immobiliari residenziali da parte di agenti e agenzie nel territorio.   A queste vanno aggiunte le offerte proposte da privati o da abusivi attraverso gli annunci gratuiti che molti siti web e APP propongono ai consumatori come "elisir per tutti i mali". Tra questi, negli ultimi 60 giorni, ben 98 inserzioni riguardano proprietà che superano la richiesta dei 500.000 euro, tutte queste persone si troveranno presto nell’esigenza di chiedere una consulenza professionale.
Con questa disponibilità di immobili, sommata alle acquisizioni a cui accediamo attraverso il nostro metodo operativo e alle numerose richieste che riceviamo costantemente da tutta Europa per il mercato italiano, possiamo dire che il secondo semestre del 2021 sarà ricco di opportunità e di richieste di intervento.  
Le gestiremo trovando le soluzioni migliori per garantire quella competenza e affidabilità che la nostra passione ha reso nel tempo sinonimi di VON POLL REAL ESTATE."

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Contatto
FacesofRE.com
FacesofRE.com
via Don Fumano, 12,
37069 Villafranca di Verona (Verona) Italia
[email protected]
3516359953
Ufficio Stampa
Luca Boscardelli
 informa-re (Leggi tutti i comunicati)
via Don Fumano, 12
37069 (Verona) Italia
[email protected]
3516359953