Contrabbando 2.0 di tabacco per le IQOS su eBay

Lo “Sportello dei Diritti”: pronto esposto alla Guardia di Finanza, all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli affinché adottino i rimedi del caso.
lecce, (informazione.it - comunicati stampa - economia) Sul portale di e-commerce "eBay.it" è stata rilevata la presenza di molteplici offerte di prodotti derivati del tabacco denominati "IQOS Stick Heets"/ "IQOS tabak stick" / "IQOS heat stick" e simili. Tali annunci sono relativi a prodotti contenenti tabacco che, in base alle foto pubblicate dagli stessi venditori, sono caratterizzati da scritte in lingua straniera ed assenza del bollino dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli. Dalle caratteristiche delle offerte si evince che i prodotti provengono da diversi Stati, sia membri UE che extra UE (in particolare Grecia, Germania, Polonia, Serbia, Regno Unito, etc), e sono venduti in alcuni casi ad un prezzo inferiore di quello previsto nel listino dell'AAMS per i "TABACCHI DA INALAZIONE SENZA COMBUSTIONE". L'offerta e la commercializzazione di tali prodotti online è in contrasto con le disposizioni sull'importazione e commercializzazione dei tabacchi lavorati e con le norme sul contrabbando di tabacchi esteri (decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, art. 291 bis e ss. T.U.L.D.). La vendita transfrontaliera di tali prodotti è, inoltre, in contrasto con l'art. 19 del d.lgs. 6 del 2016. Si ricorda che in base all'art. art. 293 T.U.L.D. "per il tentativo di contrabbando si applica la stessa pena stabilita per il reato consumato". Non occorre, pertanto, che il bene sia materialmente acquistato per integrare la fattispecie illecita, basta a tal fine la mera pubblicazione dell'annuncio online. Come segnalatoci dal dottor Gennaro Esposito, esperto in materia, il Customerhelp di Ebay è stato informato della presenza di tali offerte e ne è stata chiesta la rimozione. A distanza di oltre un mese dalla prima segnalazione, tuttavia, tali annunci continuano ad essere accessibili sul portale italiano. In tale ottica, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, comunica che in qualità di associazione che da anni fra le sue molteplici attività si batte anche contro le problematiche connesse al tabagismo abbiamo deciso di presentare, pertanto, formale esposto alla Guardia di Finanza e all'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli affinché adottino i rimedi del caso."
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
giovanni d'agata
 provincia di lecce (Leggi tutti i comunicati)
via belluno
73100 lecce Italia
dagatagiovanni@virgilio.it
3889411240