Grande successo del webinar promosso da LaFabbrica nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile

La FABBRICA ha presentato la piattaforma WonderWhat al Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da ASviS nell’ambito dell’evento “Orientamento di qualità e formazione alla sostenibilità: due prospettive di futuro per la scuola”
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - fiere ed eventi)

Si è svolto l’altro ieri, in occasione del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021 promosso da ASviS, l’evento promosso dalla Fabbrica, dal titolo “Orientamento di qualità e formazione alla sostenibilità: due prospettive di futuro per la scuola” e pensato come un incontro di approfondimento al quale hanno assistito più di 200 partecipanti tra scuole e aziende.

Agnese Radaelli ha aperto l’incontro presentando LaFabbrica e la piattaforma WonderWhat uno spazio di ascolto dedicato alla generazione Z finalizzato all’orientamento di qualità. Un progetto-piattaforma che ha l’aspetto di Social Magazine dove fare attività di orientamento.

“L’utilità di un orientamento di qualità” – continua Agnese Radaelli – “ha tra gli obiettivi principali quello di abbassare il tasso di dispersione scolastica ed è utile per fare scelte sostenibili anche nella formazione e nel lavoro. Su questo aspetto è importante il dialogo tra scuola e azienda in quanto le imprese diventano i luoghi in cui la formazione è tangibile e pratica, soprattutto in un momento storico in cui le competenze sono sempre più specifiche”.

Ha successivamente descritto la modalità per accedere ai PCTO sulla piattaforma WonderWhat: 4 i percorsi possibili: Greethesis, Findomestic, Vittoria Assicurazioni e Diasorin.

https://www.wonderwhat.it/rubrica/pcto/.

 

A seguire Antonietta Zancan Dirigente del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione – Ministero dell’Istruzione - ha fatto il punto sull’importanza degli ITS: “Le aree tecnologiche hanno un impatto importante nei confronti della sostenibilità. Gli ITS comprendono, in termini di figure strategiche, aree ancora più legate ai bisogni formativi che le imprese richiedono. Oltre il 71% delle ore vengono realizzate da docenti provenienti dalle aziende. Oltre il 41% delle ore formative avviene in azienda”.

Elena Gaudio ha poi chiarito l’importanza dei PCTO precisando che “presso il sottosegretario è in atto una rigenerazione della scuola su tematiche d’interesse per il futuro delle imprese. Sono in atto programmi che integrano esperienze di tavoli partecipati tra studenti delle consulte, imprese ed enti che stanno avendo un enorme successo soprattutto tra gli studenti. Affinchè i PCTO siano utili alla formazione dei giovani e creino consapevolezza sulle nuove figure richieste è molto importante che l’impresa partecipi attivamente ai percorsi e determinante che collabori con la scuola: occorre creare dialogo e sinergia tra scuola e mondo delle aziende”.

Maria Grazia De Maria Delegata della direzione dell’ufficio Ufficio scolastico regionale della Lombardia ha presentato la storia peculiare delle scuole lombarde che nasce molti anni prima dell’obbligatorietà dell’alternanza e successivamente del PCTO. “Tuttavia, i PCTO lombardi non sono stati una semplice ridenominazione del percorso ma si è cercato un vero e proprio cambio di prospettiva. Si è cercato di creare competenze realmente utili viste le modificate competenze tecniche richieste e la rapidità con cui cambiano le competenze trasversali nelle imprese. Ci sono due aspetti distinguibili nell’orientamento da un lato l’orientamento informativo e dall’altro l’orientamento formativo. L’obiettivo finale più importante è che i giovani acquisiscano competenze corrette ma non solo di tipo tecnico bensì capacità e consapevolezze personali per procedere nell’ambito lavorativo e nella vita”.

Ha concluso l’incontro Luciano Canova, economista e autore del progetto di PCTO “A scuola di economia circolare” promosso da Greenthesis sostenendo che “l’emergenza covid ha cambiato l’inerzia. Il Covid ha infatti modificato la trasformazione digitale in un’accelerazione digitale. I PCTO telematici sono una felice sintesi di questo concetto teorico. Il PCTO pensato per Greentesis si può definire con un termine semplice: pragmatismo verde. Moduli tematici che scendono nel dettaglio di alcuni argomenti teorici, incontri con referenti aziendali che raccontano ciò che fanno. Un progetto di educazione circolare di tipo pratico”.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

www.wonderwhat.it

www.scuola.net

 

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Contatto
patrizia Petretto
Chiappe Revello Associati s.r.l.
via fiasella 1
16121 Genova Italia
[email protected]
3426903175
Ufficio Stampa
patrizia petretto
 cra (Leggi tutti i comunicati)
via fiasella 13
16121 Genova Italia
[email protected]
3426903175
Allegati