Salerno. Serata straordinaria tra finzione e realtà, venerdì 25 ottobre, alle ore18.00, con la presentazione di: “Matricola zero zero uno”, il libro del giudice Nicola Graziano.

Un autentico unicum; testimonianza di racconto e rappresentazione - anche teatrale, grazie alla bravissima collega Camilla Aiello - che hanno condotto il folto e rapito pubblico nelle vite impossibili e senza tempo di queste vittime del trattamento della c.d. "follia", nel nostro Paese.
Salerno, (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni)

Tra i patrocinatori dell’evento l’Associazione Giorgio Ambrosoli Salerno, i cui soci fondatori sono: il Dott. Angelo Raffaele Battista, Primo Dirigente di Polizia ed attuale Capo di gabinetto presso la Questura di Salerno; il Dott. Matteo Torlino, informatico, da Salerno; l’Avv. Pasquale D’Aiuto, da Casal Velino (SA) e la Dr.ssa Rita Palmieri, medico radiologo, da Afragola (NA). Gli altri patrocini:Ordine degli psicologi della Campania; Le notti di Barliario Salerno Noir Festival; AAFM, Associazione Amici Fondazione Menna; Ordine dei medici e degli odontoiatri della provincia di Salerno; ASL Salerno, Azienda Sanitaria Locale Salerno; Ordine degli Avvocati di Salerno;

Intervistato alla fine dell’evento, l’avvocato Pasquale D’Aiuto, segretario dell’Associazione Giorgio Ambrosoli, ha definito la serata “carburante per l'anima,” delineando brevemente la sua esperienza:

-“Un autentico unicum; testimonianza di racconto e rappresentazione - anche teatrale, grazie alla bravissima collega Camilla Aiello - che hanno condotto il folto e rapito pubblico nelle vite impossibili e senza tempo di queste vittime del trattamento della c.d. "follia", nel nostro Paese.

Tutto ciò, grazie alle toccanti "letture" dei relatori ed alle parole, ispirate e commosse, dell'autore di "Matricola zero zero uno" - ed. Giapeto, un libro-reportage eccezionale.

Siamo stati lieti ed onorati di aver potuto partecipare e, prima ancora, di aver patrocinato e curato la formazione professionale degli avvocati presenti, che costituivano gran parte del pubblico ed a cui siamo grati.

Sotto tale, ultimo aspetto, vorrei ringraziare ancora il COA Salerno, in persona del Presidente, Avv. Silverio Sica, per aver mostrato l'altissima sensibilità di riconoscere 3 crediti formativi professionali ad un evento davvero difficile da ricondurre a categoria, così tanto al confine tra giuridico, psichiatrico, letterario... così umano, verrebbe da dire. Ma, in fondo, noi avvocati siamo sempre - prima, durante e dopo la professione - esseri umani, parte attiva ed efficiente della vita intorno a noi.”- I meriti dell’esito straordinario del convegno, vanno,ovviamente, a Nicola Graziano,autore del libro “Matricola zero zero uno”, al Direttore Generale ASL Salerno, dott. Mario Iervolino; al Presidente Consiglio Ordine Avvocati Salerno, Dr. Silverio Sica; al Presidente Consiglio Ordine Psicologi Campania, Dr.ssa Antonella Bozzaotra; al  Presidente Associazione Giorgio Ambrosoli Salerno, Dott. Angelo Raffaele Battista e ai relatori: Dr. Giovanni D’ANGELO, Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Salerno;  Dr. Giulio Corrivetti, Medico Psichiatra, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale ASL Salerno; Dr. Antonio Maria Pagano, Medico Psichiatra, Responsabile Tutela Salute adulti e minori “Area Penale” ASL Salerno; Prof. Giuseppe Fauceglia, Avvocato, Ordinario di Diritto Commerciale presso l’Università di Salerno; alla Dr.ssa Rosanna Vellucci (neo iscritta all’ Associazione "Giorgio Ambrosoli" ) e alla Dr.ssa Ione Gargiulo (che hanno introdotto l’argomento), agli organizzatori della serata, Cinzia Romano (neo iscritta all’Associazione Giorgio Ambrosoli) e Carmine Giudice.

La presentazione del libro era collegata alla malattia mentale “dietro le sbarre”, vissuta al fianco degli internati e con la manifestazione è stata messa in luce la disciplina in relazione agli ex OPG, alla Legge c.d. Basaglia, all’attuale normativa di “superamento degli OPG” (il comma 1 dell'articolo 3-ter del decreto legge 22 dicembre 2011, n. 211, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 febbraio 2012, n. 9 e il DL 31 marzo 2014, n. 52 con Legge 30 maggio 2014, n. 81 di conversione), all’approccio al delinquente non sano di mente ed ai limiti e alle contraddizioni della materia e della tutela di questi soggetti problematici.

Bianca Fasano.

 

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Bianca Fasano
 Parmenide (Leggi tutti i comunicati)
Via Belvedere 172
80127 Napoli
parmenide2008@libero.it