Cibo Vero: in viaggio con gli agricoltori di Alce Nero nelle Murge alla scoperta dei valori e del gusto del grano biologico

Dal 18 al 20 maggio, Alce Nero affronterà i temi della vera qualità nutrizionale dei grani e della pasta bio in un evento organizzato nei luoghi dal sapore antico come campi, masserie, mulini e forni dei soci pugliesi.
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - fiere ed eventi) “Cibo Vero: in viaggio con gli agricoltori di Alce Nero” è il titolo dell’evento che dal 18 al 20 maggio animerà le bellissime e caratteristiche cittadine pugliesi di Gravina e Altamura con una serie di incontri e approfondimenti sul grano nelle terre che per prime lo hanno coltivato.

L’altopiano murgese, terra e roccia bianca calcarea, è da millenni teatro di una profonda e diffusa cultura dei cereali: gli agricoltori Alce Nero continuano qui a coltivare, con rispetto per la terra e passione artigianale, varietà antiche come i grani Saragolla, Senatore Cappelli e Anco Marzio, senza l’utilizzo della chimica e di altre sostanze che ne possano modificare le componenti glutiniche, responsabili del crescente aumento di allergie alimentari registrate negli ultimi anni.

L’evento prenderà il via sabato 18 maggio alla Masseria Desiante a Gravina, con un giro nei campi durante i quali i soci Alce Nero Maria Desiante e Salvatore Pace approfondiranno la loro esperienza di agricoltori biologici oggi in Puglia.

A seguire, dalle 16:30 lo scenario si sposterà nella Masseria Losurdo di Altamura, dove si terrà un incontro sul tema “Puglia: Terre di grani che nutrono” durante il quale si alterneranno alcune delle personalità di spicco del panorama biologico italiano: oltre a Lucio Cavazzoni, Presidente di Alce Nero e Mielizia, gruppo promotore dell’evento, saranno presenti anche il prof. Giovanni Dinelli, docente di Agronomia del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna, impegnato da molti anni nell’analisi della biodiversità delle piante, Marcello Longo , Coordinatore Presidi Slow Food Puglia. Fabio Zullo, Vicepresidente di Libera Terra Puglia, e Benedetto Fracchiolla, Presidente Finoliva Global Service SpA.

Parteciperanno, inoltre, Beppe Croce, Responsabile del Settore Agricoltura di Legambiente, Gianfranco Ciola, Presidente Parco Dune Costiere e Cesare Veronico, Presidente Parco Nazionale dell’Alta Murgia. L’evento sarà moderato dal giornalista RAI Vito Giannulo.

Il giorno seguente, domenica 19, saranno gli agricoltori in prima persona a raccontare le varie fasi di coltivazione del grano durante una passeggiata nei campi murgesi, mentre nel pomeriggio il prof. Dinelli approfondirà gli aspetti nutrizionali del grano, in particolare delle specie più antiche.

Durante l’ultima tappa di lunedì 20 ad Altamura sarà possibile assistere alla tipica sfornata del pane pugliese in uno dei forni più caratteristici e visitare il Mulino Camema.

“Abbiamo deciso di organizzare questo evento nel suo habitat ideale, in Puglia, dove i nostri soci agricoltori coltivano varietà antiche in maniera naturale, a prescindere dai prezzi che otterranno. Il luogo ideale, dunque, per vedere una coltivazione che parte dal rispetto dei cicli di vita delle piante e dalla non forzatura della terra perché possa rigenerare i suoi nutrienti, per approfondire i temi della vera qualità nutrizionale dei grani e della pasta”, ha dichiarato Lucio Cavazzoni, Presidente di Alce Nero e Mielizia.

La partecipazione alla giornata aperta al pubblico del 18 maggio è gratuita fino ad esaurimento posti, per prenotazioni scrivere a info@alcenero.it entro il 17 maggio. Mentre le giornate del 19 e 20 maggio sono riservate al trade.
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Staff Prk
 Pragmatika Srl (Leggi tutti i comunicati)
40068 Bologna Italia
staffprk@pragmatika.it
Allegati