Vigilanza Privata, IN SCIOPERO LAVORATORI KSM di tutta la regione

“L’astensione segue la dichiarazione bonaria inviata nel mese di ottobre per l’apertura di un tavolo di confronto e raffreddamento dei conflitti esistenti nell’azienda ma ignorata dalla stessa.”
ROMA, (informazione.it - comunicati stampa - editoria e media) Allo scoccare delle 24 del 09 gennaio 2013 scatterà lo sciopero di 24 ore dei lavoratori della Ksm Spa, societa’ presente in molte città della Regione. A renderlo noto i segretari provinciali di Palermo ed Enna dell’USIPE Unione Sindacale dei Lavoratori e Pensionati Nazareno Settecase e Michele Ponticelli.“L’astensione – spiegano Settecase e Ponticeli – segue la dichiarazione bonaria inviata nel mese di ottobre per l’apertura di un tavolo di confronto e raffreddamento dei conflitti esistenti nell’azienda”. Inoltre - continuano gli dirigenti provinciali del sindacato - a far traboccare il vaso è stato il mancato pagamento della tredicesima e come sempre i ritardi cronici e anticostituzionali dello stipendio e di altre spettanze. Una situazione incresciosa che si trascina da mesi e alla quale si collegano la mancata programmazione di ferie e permessi e l’organizzazione dei turni di lavoro che spesso superano le 12 ore -. I lavoratori dell'istituto di vigilanza KSM Security aderenti alla sigla autonoma nazionale Usipe giovedi 10 gennaio dalle 07.00 alle 14.00 terranno un sit-in davanti alla sede del palazzo del Governo prefettizio di Palermo per richiamare la massima autorità su questa situazione. Le rivendicazioni dei lavoratori – ha sottolinea Settecase – sono state ignorate dai rappresentanti della Ksm che continuano a non dare risposte ai dipendenti. Cio’ che continueremo a chiedere all’azienda – ha proseguito il sindacalista – e’ il rispetto dei diritti dei lavoratori e delle prerogative sindacali che vengono puntualmente calpestate.
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Allegati
Non disponibili