OPEN CALL “SEGNI DI VITE” opera corale FABRIZIO SANNICANDRO

Al via la open call “Segni di vite” di Fabrizio Sannicandro. “Segni di vite” è un progetto di opera corale realizzata dall’artista con immagini tratte dal contributo autobiografico di chiunque desideri essere parte di essa. La partecipazione richiesta è libera e gratuita e in forma di parole, una poesia o un breve pensiero personale, uno scritto indicativo del proprio vivere: fatti, ricordi, flusso interiore, riflessioni, da inviare tramite posta all’artista.
Pescara, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)

Al via la open call “Segni di vite” di Fabrizio Sannicandro. “Segni di vite” è un progetto di opera corale realizzata dall’artista con immagini tratte dal contributo autobiografico di chiunque desideri essere parte di essa. La partecipazione richiesta è libera e gratuita e in forma di parole, una poesia o un breve pensiero personale, uno scritto indicativo del proprio vivere: fatti, ricordi, flusso interiore, riflessioni, da inviare tramite posta all’artista.

Ogni contributo che giungerà nelle mani dell’artista sarà trasformato nel linguaggio artistico ed espressivo di Sannicandro, quale elemento d’incontro fra lui e le persone, generando tassello dopo tassello una storia non ufficiale, quotidiana, in cui le individualità ritrovano unità. “Segni di vite” è un’opera partecipata, collettiva e viva. È un’opera che cresce e muta nel tempo, creando uno spazio espressivo comune di rispecchiamento, condivisione e connessione tra l’artista e le persone.

Cerco le immagini nella vita degli altri, in quella di noi tutti. Una memoria collettiva che è ricordo, o insieme di ricordi, di esperienze vissute che formano un’identità. Il progetto “Segni di vite” parte da qui. Ho chiesto a tante persone di scrivermi di sé, di inviarmi un manoscritto per posta, che parli della propria vita. Anche la descrizione di una singola immagine legata ad un’emozione che possa racchiudere la propria esistenza. Ciò mi ha permesso di creare dei disegni, tante opere su carta di piccole dimensioni da affiancare una accanto all’altra, sino a comporre una griglia sensibile, un reticolato di tracce visibili, un corpo unico di forme e figure, memorie ed anime (Fabrizio Sannicandro)

 Per contribuire a “Segni di vite” c’è tempo fino al 10 luglio 2021. La partecipazione alla sua creazione è libera e gratuita. L’opera corale “Segni di vite” sarà esposta al pubblico nel contesto di una mostra personale dell’artista in programma nella seconda metà di luglio 2021 presso l’Abbazia di Propezzano a Morro D’oro (TE) a cura della psicologa ed ecopsicologa Ilaria Ponzi.

Come partecipare alla creazione dell’opera corale “Segni di vite”.

  • Secondo il proprio estro e ispirazione personale, il partecipante scrive un brano di contenuto autobiografico nel senso più allargato del termine: fatti, ricordi, flusso interiore, riflessioni, in forma di prosa o poesia.
  • Il brano deve essere scritto a mano su di un foglio di qualsiasi tipo, contenuto in una facciata ed inviato per posta.
  • Inviare il proprio scritto autobiografico su foglio scritto a mano all’indirizzo:

Fabrizio Sannicandro

via Amendola, 26

64021 Giulianova(Teramo)

Inviare una versione word all’indirizzo email: [email protected]

L’artista si riserva libertà di scelta dei brani secondo il proprio sentire.

INFO VITE

https://viteinmostra.com

www.fabriziosannicandro.it

 

Ufficio Stampa: RP//Press

Contatti: Marcella Russo e Maria Letizia Paiato

Tel: +39 3493999037 | +39 3483556821

Mail: [email protected]

Sito: http://www.rp-press.it

Pagina FB: @russopaiatopress

 

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Maria Letizia Paiato
 Russo//Paiato/Press (Leggi tutti i comunicati)
Via Sacco 114
65128 Pescara
[email protected]
0039 348 3556821
Allegati
Non disponibili