Sole Luna Doc Film Festival a Treviso. Gli appuntamenti di mercoledì 12 settembre

Nove film documentari, di cui tre in concorso. Gli ospiti di Sole Luna incontrano il pubblico
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) Gli appuntamenti di mercoledì 12 settembre al Sole Luna Doc Film Festival a Treviso.

Mercoledì 12 settembre al Sole Luna Doc Film Festival, terza serata della manifestazione, saranno presentati nove film documentari, di cui tre in concorso.

Alla Chiesa di San Gregorio Magno si inizia alle 19.45 con il Preludio al cinema, uno spazio dedicato alla valorizzazione della gioventù trevigiana, impegnata a diverso titolo nella varie forme d’arte. Si tratta del concerto dell’organista capitolare Giovanni Tonon che eseguirà con l’organo brani di Giovan Battista Pescetti (1704-1766), Sonata IX (allegro, spiritoso), di Leonardo Leo (1694-1744), Sonata X, Sonata IX, di Gaetano Valerj (1760-1882), Sonata VI, Sonata IX e di Andrea Lucchesi (1741-1801), Sonata II. Ad accompagnare i brani immagini di Beatrice Favaretto.

Alle 20.00 la proiezione di Solo for one hand (Repubblica Ceca, 2017, 26′), di Pavel Jurda, vincitore all’edizione palermitana del festival della menzione speciale “Documentario più innovativo”. Otakar Hollmann, ferito al braccio destro durante la Prima Guerra Mondiale, teme di dover smetter di suonare ma la sua passione per la musica convince Leos Janacek a comporre un brano per pianisti che suonano con una mano sola, dal titolo “Capriccio”, divenuto in seguito un vero e proprio manifesto contro la guerra. Il regista presenta in modo originale la biografia di Otakar Hollmann e il suo rapporto con il grande maestro Janacek.

A seguire Due terre in una (Italia, 2017, 40’) di Chiara Napoli e Flaminio Muccio. Chiara incontrerà il pubblico per raccontare la genesi del loro progetto, prima produzione cinematografica a partecipare ad un festival internazionale. I due giovani registi neodiplomati al Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede dell’Aquila, raccontano i sentimenti che vanno aldilà delle differenze culturali, osservando da vicino la vita di quattro coppie miste composte da italiani e dai loro compagni provenienti da Tunisia, Filippine, Sri Lanka. L’unione di queste persone ci racconta storie di multiculturalismo, di interazione e migrazione che si trasformano in uno scambio di vite, storie e tradizioni. Subito dopo, Of fathers and sons (Germania, Siria, Libano, 2017, 99′) di Talal Derki, regista, produttore e sceneggiatore siriano di origine curda. Il film pone diversi interrogativi: cosa significa crescere con un padre il cui unico sogno è quello di dar vita ad un califfato islamico? Cosa vuol dire trascorrere l’adolescenza in una Siria devastata dalla guerra? Il regista, tornato nella sua terra natale, conquista la fiducia di una famiglia radicale islamista e punta la macchina da presa sulla diversa evoluzione dei figli, Osama (13 anni) e suo fratello Ayman (12 anni), che sono i veri protagonisti della storia e che devono decidere la strada da seguire: le orme del padre, diventando combattenti jihadisti oppure riuscire a esprimere la propria identità e personalità. Il film ha vinto il World Cinema Documentary Competition al più innovativo film festival statunitense, il Sundance.

A TRA-Treviso Ricerca Arte, si inizierà invece alle 19.00 con la presentazione dei quattro corti di Cine Yagoua, progetto dei registi, direttori artistici del festival Chiara Andrich e Andrea Mura, nato in collaborazione con Africadegna onlus per realizzare un workshop di cinematografia con alcuni giovani della città di Yagoua, in Camerun. I cortometraggi presentati, sono l’esito del laboratorio svolto e sono stati girati e montati dagli studenti stessi. Questa iniziativa, che ha portato Sole Luna in Africa, rientra nell’ambizioso progetto di “creare legami”, come recita anche l’hashtag e il motto dell’associazione Sole Luna.

Per concludere Laura Aimone, esperta di cinematografia e curatrice della rassegna Endorfine Rosa Shocking, dialogherà con gli spettatori prima delle proiezioni dei film Luchadora (Messico 2014, 12′) di River Finlay e Girl unbound (US – Pakistan 2016, 80′) di Erin Heidenreich, due produzioni che mostrano come in alcuni paesi del mondo sia ancora difficile per le donne accedere ad alcuni sport come il wrestling e dello squash.

Tutte le iniziative organizzate in occasione del Sole Luna Doc Film Festival sono ad ingresso gratuito.

PATROCINI

Il sole luna Doc Film Festival, che per il quarto anno riceve la medaglia del Presidente

della Repubblica italiana ed è per il 2018 inserito nel programma delle Attività dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, si svolge grazie alla collaborazione con “Cattedrale Treviso – eventi – arte e cultura, TRA- Treviso Ricerca Arte, Soundrivemotion, Scuola Superiore Mediatori linguistici di Vicenza, Lions Club.

Patrocini: Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Regione Veneto, Comune di Treviso, Università degli studi Ca’ Foscari, Università degli studi di Padova-DAMS, Treviso Film Commission, Camera di Commercio di Treviso e Belluno, Federturismo Confindustria, Touring Club.

MAIN SPONSOR: Consorzio di Tutela del Prosecco Doc

SPONSOR: Sarplast, acqua San Benedetto, AON Empower Results aon, Caseificio Tonon

www.solelunadoc.org

Ufficio Stampa Sole Luna Doc Film Festival

Laboratorio delle Parole - notizie@laboratoriodelleparole.net Francesca Rossini 392 9222152 - Silvia Montanari 339 8762443

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Giancarlo Garoia
 RETERICERCA (Leggi tutti i comunicati)
47122 Italia
rete.ricerca@libero.it
3338333284
Allegati
Non disponibili