DONAZIONE PER IL SIG. ANTONIO M.

Sufficienti 2/3 Euro per dissentire dalla sentenza dei giudici
MILANO, (informazione.it - comunicati stampa - varie) Una persona si trova ingiustamente in carcere perchè i giudici non hanno applicato la legge. Infatti a seguito delle nuove norme del 2006 chi è stato condannato, Antonio M. ha sparato contro il ladro che stava scappando a bordo della sua auto, sua nel senso di Antonio M. I giudici hanno giudicato questa una desistenza, quando invece la desistenza sarebbe stata se il ladro fosse scappato a piedi, inoltre il ladro si trovava ancora a bordo dell'auto nella proprietà del Monella e quindi la cosa è ancora più grave.
La nuova legge dice che aveva diritto di difendere se stesso ed i propri beni ed ora dopo 3 gradi di giudizio negativo sta scontando una pena in carcere condannato anche a rifondere i danni in via economica. A parte il giudizio, che ognuno potrà valutare in maniera diversa, alcuni si sono offerti di aiutare economicamente Antonio M. per pagare la somma stratosferica di 150.000 Euro per danni alla famiglia.
Per questo c'è chi si è offerto di contribuire al pagamento di detta somma e l'AUDA si propone di raccogliere questi contributi. E' sufficiente andare sul sito www.auda.it armati di carta di credito, andare nel settore donazioni e offrire anche poco solo per dimostrare il proprio dissenso alla sentenza dei giudici.
Dal versamento verrà prelevata solo la somma che vorrete destinare e le spese di incasso più alte in proporzione alla somma versata. p.e. su un euro vengono trattenuti 40 centesimi, saranno pagate dall'associazione stessa.
Il versamento potrà essere anonimo o se vorrete nominativo; alla lista dei versamenti verrà data la giusta pubblicità; ricordatevi solo di mettere nella causale che i soldi sono per Antonio M. e non per l'associazione. Ovviamente se sarete così gentili di versare qualcosa anche all'associazione diminuiremo il costo totale dell'operazione.
Grazie in anticipo a chi parteciperà, sarà un atto che darà un segnale forte su come la pensiamo di fronte a queste situazioni dove dei normali cittadini sono sottoposti alle violenze di ladri, truffatori e delinquenti.

Gruppo facebook https://www.facebook.com/groups/222494891147445/
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
maurizio piccolo
 auda (Leggi tutti i comunicati)
(Milano) Italia
[email protected]
Allegati
Non disponibili