Amministrative 12 giugno, De Lillis: il bilancio di quanto è stato fatto e il programma di quel che si intende fare

A pochi giorni dalle elezioni amministrative la serie di appuntamenti elettorali organizzati dalla lista ‘Cori e Giulianello Insieme’ ha portato il primo cittadino uscente e candidato sindaco, Mauro Primio De Lillis, a toccare, nei vari incontri, diversi aspetti dell’azione amministrativa, quanto è stato fatto e quanto si intende fare.
Cori , (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni)

A pochi giorni dalle elezioni amministrative la serie di appuntamenti elettorali organizzati dalla lista ‘Cori e Giulianello Insieme’ ha portato il primo cittadino uscente e candidato sindaco, Mauro Primio De Lillis, a toccare, nei vari incontri, diversi aspetti dell’azione amministrativa, quanto è stato fatto e quanto si intende fare.

“Possiamo senz’altro fare un bilancio positivo – dice Mauro Primio De Lillis – dell’enorme lavoro fatto in questi cinque anni, che ci permette di richiedere la fiducia di coresi e giulianesi per continuare un’esperienza di buon governo della Città: un bilancio risanato, 20 milioni di investimenti in opere pubbliche, un’infinità di azioni politiche di promozione del territorio e dei suoi prodotti tipici con la concretizzazione di un’idea innovativa quale quella del Consorzio di Tutela dei Vini Doc Cori, tantissime iniziative culturali di assoluta eccellenza, un’enorme offerta dei servizi alla persona garantiti soprattutto durante la fase pandemica, diverse progettualità condivise con il mondo dell’associazionismo, l’introduzione della Tarip, il sostegno alle attività commerciali con forti sconti sulla Tari, con la costituzione della Rete d’Impresa e con i fondi per la riqualificazione dell’area mercato, l’ultimazione del Piano Particolareggiato dei centri storici di Cori e di Giulianello e del Piano Particolareggiato della zona industriale di Cori, gli investimenti sul Monumento Naturale Lago di Giulianello, la restituzione degli usi civici alla comunità di Giulianello”.

 

Quanto al programma futuro, il sindaco uscente spiega: “Il programma per il prossimo mandato si svilupperà sul miglioramento della qualità della vita delle persone, intervenendo su tutti i settori di competenza diretta e indiretta dell’Ente e in particolare su:

Sanità: riapertura del PAT h24, realizzazione della Casa della Salute, ampliamento dell’Ospedale di Comunità, attivazione della telemedicina, potenziamento delle attività ambulatoriali specialistiche.

Decoro Urbano: potenziamento della piccola manutenzione e della cura del verde pubblico con lo stanziamento di risorse maggiori e strutturate nel tempo.

Sicurezza: ripristino del servizio delle telecamere, realizzazione di dissuasori di velocità (autovelox, dossi etc.) sulle principali strade di Cori e Giulianello.

Scuola: riqualificazione dei plessi scolastici con fondi PNNR.

Dopo la riqualificazione, messa in sicurezza e restauro delle “Sipportica”, continueremo il lavoro di valorizzazione dei centri storici di Cori e Giulianello, puntando in particolare sulla riqualificazione di piazza Signina, piazza della Croce e piazza Umberto I, su una maggiore accessibilità dei centri storici con la realizzazione di parcheggi e l’acquisizione a patrimonio comunale dell’ex cinema Olimpo, dell’ex falegnameria sita in via Laurienti e del terreno adiacente la chiesa di San Giovanni Battista a Giulianello, sulla realizzazione di un percorso ciclo/pedonale capace di unire il borgo di Giulianello con il Monumento Naturale Lago di Giulianello, sulla riqualificazione urbana del percorso che unisce piazza Signina al tempio d’Ercole, sulla valorizzazione di via delle Colonne.

Infine, ma non per importanza, anzi, intendiamo portare avanti un intervento strutturale sui centri storici che, accompagnato da azioni di promozione di un territorio ricco che può dare molto, dei suoi prodotti tipici, delle sue diverse eccellenze e delle sue tradizioni culturali, può far diventare la nostra Città d’Arte, Cori, la Montalcino dei Lepini. È un sogno che può diventare realtà, bisogna crederci”.

 Da ultimo qualche parola sulla squadra e sulla coalizione: “Si tratta di persone competenti, appassionate, di esperienza politica e amministrativa, ma anche di giovani alla prima esperienza con tanta voglia di fare, di donne e uomini che conosco personalmente e che stimo. A loro va il mio ringraziamento per aver accettato di continuare o di iniziare un‘altra esperienza di buon governo della nostra Città. Ricevere il supporto di queste persone, pronte ad affiancarmi in questo nuovo percorso, mi riempie di gioia e soddisfazione, ma soprattutto mi spinge ad andare avanti con sempre maggiore slancio ed entusiasmo.

La nostra coalizione rappresenta uno spaccato della Città a 360 gradi, può contare sul sostegno diretto di componenti politiche, di movimenti fortemente radicati sul territorio, esponenti della società civile e delle professioni, ma anche sul sostegno indiretto del mondo dell’economia locale, della cultura e delle realtà ambientaliste. Si tratta di un sostegno, peraltro, che non viene dal nulla, ma dal confronto, dal dialogo, dal contatto quotidiano, che in questi cinque anni abbiamo mantenuto con tutta la società di Cori e Giulianello. La nostra è una coalizione variegata, elemento che per noi esprime apertura e arricchimento, e sono certo che insieme centreremo l’obiettivo di far diventare Cori e Giulianello ancora più grandi.

Per guidare un Ente bisogna avere una visione della Città e c’è bisogno di conoscere i meccanismi di funzionamento della macchina amministrativa, ogni singola procedura, ogni singolo aspetto, altrimenti non si può avere la capacità di incidere. La squadra che mi ha accompagnato e che mi accompagnerà ha tutte queste qualità”.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Alessandra Tabolacci
 Comune di Cori (Leggi tutti i comunicati)
Italia