TIVOLI GROUP A MIPEL LAB

Dal 22 al 24 settembre in contemporanea con Lineapelle per sostenere la ripartenza del settore pellettiero
Calenzano (Fi), (informazione.it - comunicati stampa - fiere ed eventi)

Tivoli Group, punto di riferimento nella produzione di articoli di pelletteria per alcuni dei più esigenti brand del lusso a livello internazionale, parteciperà alla prima edizione “fisica” di Mipel Lab, in programma dal 22 al 24 settembre a FieraMilano-Rho, manifestazione organizzata da Assopellettieri e realizzata in collaborazione e in contemporanea con Lineapelle. 

Mipel Lab è l’innovativo progetto phygital di Assopellettieri, un concept pionieristico - digitale e fisico - pensato per rafforzare il ruolo e l’immagine dell'Italia nel sourcing di pelletteria di qualità, favorire l’incontro tra domanda e offerta e aprire a nuove opportunità per uno dei settori chiave del Made in Italy. “Si tratta di un’iniziativa molto importante per il settore, che abbiamo fortemente voluto e sostenuto sia come produttori sia come Assopellettieri anche nell’ottica della ripartenza”, commenta Stefano Giacomelli, AD di Tivoli Group e membro del Consiglio Generale di Assopellettieri.

Il progetto Mipel Lab è la perfetta integrazione tra fisico e digitale: oltre all’appuntamento espositivo in presenza, il format propone anche una piattaforma tecnologica B2B – ideata dall’Associazione con la collaborazione di EY e sviluppata da DS Group - che rappresenta l’interfaccia digitale della manifestazione fieristica per potenziare il valore di business durante l’intero anno.

Mipel Lab punta proprio ad allargare il mercato proponendo i servizi e il savoir-faire dei produttori italiani di pelletteria a brand che oggi ancora non si sono affidati a realtà italiane, o che non hanno la pelletteria nella loro storia e nel loro DNA, offrendo le capacità, la creatività, la tecnologia e l’expertise di aziende competenti, certificate e finanziariamente sane, in grado di porsi come “one-stop” vendor e fornire non solo la produzione ma un servizio a 360°, dallo sviluppo e progettazione del prodotto al confezionamento finale.

“Come Tivoli Group, abbiamo aderito sia perché lo riteniamo un investimento doveroso a supporto della pelletteria italiana sia perché pensiamo che Mipel Lab rappresenti una opportunità per ampliare il mercato e il nostro business, grazie alla possibilità di entrare in contatto con nuovi marchi e con nuovi brand - continua Stefano Giacomelli. - Un’opportunità coerente con la nostra strategia di allargamento e diversificazione del portafoglio clienti, e di diffusione del nostro know-how anche ad aziende non-pellettiere o che vogliono ampliare la loro proposta commerciale con linee di pelletteria senza doversi strutturare internamente".

La qualità del matching di Mipel Lab è garantita dal processo di audit per la verifica di requisiti di eccellenza che ogni produttore deve superare per poter accedere alla piattaforma. Si tratta di un elemento fondamentale anche in un’ottica di vigilanza del rispetto delle regole, dei costi e della qualità dei prodotti. “Come Tivoli Group crediamo molto in questa iniziativa e speriamo di poterne vedere i benefici nel medio periodo dato che la piattaforma tecnologica potrà sicuramente potenziare il valore di business della manifestazione durante l’interno anno”, conclude Giacomelli.

Informazioni su Tivoli Group

Il Gruppo Tivoli, nato nel 1981 come ramo produttivo di una piccola catena di distribuzione di pelletteria a Roma, negli anni si è sviluppato, radicandosi nel distretto della pelletteria di Firenze, dove si è affermato come leader nella produzione di articoli per numerosi brand della moda e del lusso a livello internazionale. 

Negli ultimi anni, il Gruppo ha avviato un processo di allargamento e differenziazione del proprio portafoglio clienti per diffondere il proprio know-how e la propria competenza nell’ambito dello sviluppo e della creazione del prodotto con l’obiettivo di internazionalizzare e produrre pelletteria anche per non-pellettieri e per aziende che vogliono ampliare la loro proposta commerciale senza doversi strutturare internamente.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr