Nevica: Pubblicato "Quanti", l'album di chiusura della "Trilogia dell'anima"

Disponibile il nuovo album del produttore romagnolo Gianluca Lo Presti. Un disco intimo e sospeso interamente dedicato alla figura del padre recentemente scomparso.
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)

Torna sulle scene il produttore, musicista e cantautore Gianluca Lo Presti aka Nevica. A quasi due anni di distanza dall’ultimo lavoro discografico “Tengo” (Area51 Records, 2019) e anticipato dai due singoli “Aperture” e “Non so chi sei“, l’artista romagnolo ci regala il nuovo album intitolato “Quanti” chiudendo così la cosiddetta “Trilogia dell’anima” iniziata con l’album “Sputnik”, pubblicato con il moniker di Nevica Noise nel 2016.

Fondatore del Loto Studio di Ravenna e della label Discodada Records; al lavoro come produttore con Simona Gretchen, Delenda Noia, Tiyng Tiffany, Ronin e Caron Dimonio, Gianluca Lo Presti con “Quanti” ci mostra il lato più intimo e profondo di sè. Un disco se possibile ancora più ermetico e introverso dei precedenti, interamente dedicato al padre recentemente scomparso, ma incredibilmente arioso e pacato nelle sue atmosfere.

Sei composizioni originali più una cover riadattata al contesto intimista in cui la scelta di togliere quasi tutte le parti ritmiche rappresenta un sottolineare l’importanza delle suggestioni tra sound e parole. E’ un disco che scorre lento in contrapposizione al mondo che corre perché si raccontano “spazi senza tempo”.

“Questo disco è interamente dedicato alla figura di mio padre. Avendo lui sempre aiutato e sostenuto il mio cammino artistico mi è sembrato naturale rendergli omaggio come in una staffetta ci si passa il testimone. Ci tengo a precisare che è stato scritto di getto da “dentro la tempesta” senza aspettare che le acque si calmassero. Mi interessava cogliere l’attimo emotivo del distacco prima della fase della rielaborazione. Per questo poteva essere un disco tumultuoso e inquieto ma non è cosi, tutt’altro. Per aiutarmi ho utilizzato dei vecchi nastri dove mio babbo registrava la sua voce raccontando spezzoni di vita quotidiana. Avevo già fatto questo in un ep del 1997 (I Frammenti del mio Io) e mi è sembrato di dover chiudere un cerchio. Quanti inizia infatti con le stesse voci di quel disco”. (Gianluca Lo Presti)

Tracklist
1. Un piatto solo
2. Aperture
3. Quanti
4. Buon continuo
5. Non so chi sei
6. I Kiaus
7. Fragile (Cover NIN)

Credits
Scritto, prodotto, registrato e mixato da Gianluca Lo Presti (Basso, voce, elettronica)
@LotoStudio 2.0 (nov 2019 - mar 2020)

Ospiti:
Jader Nonni (Percussioni)
Sara Ardizzoni (Chitarre)
Federico Pelle (Mastering @ The Basement, Vicenza)

Artwork: Mario Danelli

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Sfera Cubica
Italia
[email protected]
Allegati