Manifesto dei cittadini europei per il controllo dei campi elettromagnetici

APPELLO PER SOSTENERE IL MANIFESTO DEI CITTADINI EUROPEI per la INIZIATIVA SU CAMPI ELETTROMAGNETICI. Diversi cittadini associazioni di diversi paesi europei concordano sulla necessità di presentare una iniziativa dei cittadini europei per aggiornare normativa vigente per l'esposizione alle radiazioni elettromagnetiche .
Milan, (informazione.it - comunicati stampa - salute e benessere) Dall'inizio del 2013, vari cittadini ed Associazioni provenienti da diversi paesi europei (Belgio , Spagna, Francia , Italia , Portogallo, Svezia, ...), con la partecipazione della "International EMF Alliance " (IEMFA) , hanno avviato un percorso per sviluppare un " Iniziativa dei cittadini europei (ECI) , al fine di raccogliere un milione di firme di cittadini europei per avviare un dibattito nella Commissione europea e nel Parlamento al fine di adottare misure legislative efficaci in difesa della salute attraverso l'applicazione del principio di precauzione e il principio ALARA ( livello più basso ragionevolmente ottenibile ) per inquinamento elettromagnetico in linea con le raccomandazioni della risoluzione 1815 del 2011, dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa su " i pericoli potenziali dei campi elettromagnetici e il loro effetto sull'ambiente "
Dopo vari incontri ed accordo tra le associazioni partecipanti alla iniziativa si è arrivati al presente Manifesto: vedere qui
Le organizzazioni che promuovono l'ECI, vi invitano, come ambientalisti ed ecologisti, a firmare questo appello a sostegno del Manifesto.
APPELLO PER SOSTENERE IL MANIFESTO DEI CITTADINI EUROPEI per la INIZIATIVA SU CAMPI ELETTROMAGNETICI
Diversi cittadini associazioni di diversi paesi europei concordano sulla necessità di presentare una iniziativa dei cittadini europei per aggiornare normativa vigente per l'esposizione alle radiazioni elettromagnetiche .
La preoccupazione cittadino che è stato espresso nel Speciale Eurobarometro 347 sui campi elettromagnetici ha portato ad un Manifesto europeo a sostegno dell’ ECI
Questo secondo i seguenti criteri :
- Le raccomandazioni delle istituzioni europee :
La risoluzione 1815 (2011) , dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa sui potenziali rischi dei campi elettromagnetici e dei loro effetti sull'ambiente .
Le risoluzioni di protezione del Parlamento europeo (2007/2252 ( INI ) e 2008/ 2211 ( INI)) , e le raccomandazioni dell'Agenzia europea per l'ambiente dal 2007 ad oggi (2009 , 2011, 2013)
- Le riviste scientifiche e risoluzioni :
Il Rapporto BioInitiative 2007-2012 , con una revisione di oltre 3.800 studi .
La Monografia della Commissione Internazionale per la Sicurezza Elettromagnetica ( ICEMS ) , " effetti non termici e meccanismi di interazione tra campi elettromagnetici e materia vivente " , 2010.
Risoluzioni scientifici e ricorsi , come ICEMS , e numerose associazioni professionali e scientifiche .
- La classificazione , del maggio 2011, dall'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro ( IARC ) dell'OMS, dei campi elettromagnetici a radiofrequenza come possibili cancerogeni per l'uomo ( Gruppo 2B) , sulla base di un aumento del rischio di glioma , un tipo maligno di tumore al cervello , associato all'uso del telefono senza fili .
- Il rispetto delle convenzioni internazionali :
La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità ( 2006) .
La Convenzione di Aarhus ( 1998) , sull'accesso alle informazioni , la partecipazione del pubblico ai processi decisionali e l'accesso alla giustizia in materia ambientale .

LE PROPOSTE PRINCIPALI DEL MANIFESTO EUROPEO A SOSTEGNO DELLA ECI SU CAMPI ELETTROMAGNETICI :
- Applicazione del principio di precauzione e la ALARA ( più basso ragionevolmente ottenibile ) principio per i campi elettromagnetici ( CEM ) di esposizione .
- Minimizzazione dei campi elettromagnetici limiti di esposizione , sulla base di bio- effetti e monitoraggio completo in tempo reale , a partire da 0,6 V / m (all'aperto) a radiofrequenza e 1 mg a frequenze estremamente basse .
- Campagne di informazione e di etichettatura per minimizzare l' esposizione ai campi elettromagnetici .
- Scuole come zone sane … EMF -FREE .
- Riconoscimento della elettrosensibilità, o ipersensibilità elettromagnetica ( EHS) e la protezione delle persone elettrosensibili nei settori della salute , luoghi di lavoro , pubblico e privato ( a casa ) .
- La promozione e la creazione di reti, tecnologie e tecniche che sono biocompatibili e sostenibili . Norme sanitarie e codici sociali per la protezione dall'esposizione passiva .

Queste proposte saranno la base di una iniziativa dei cittadini europei giuridicamente praticabile . Questa iniziativa mira ad aprire il dibattito in seno al Consiglio d'Europa , al Parlamento europeo e agli Stati membri dell'Unione europea per produrre modifiche legislative che garantiscano l'attuazione del principio di precauzione e la tutela della salute nella distribuzione di tecnologia e dell'energia elettrica, le reti wireless .


Preghiamo il Sig. Sindaco ed il Consiglio Comunale di voler deliberare il sostegno del Vostro Comune a questa iniziativa.
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
giorgio cinciripini
 rete noelettrosmog italia (Leggi tutti i comunicati)
(Cremona) Italia
cinciripini@hotmail.com
Allegati