Vertiv presenta la prima soluzione proposta da un unico vendor che offre flessibilità della rete, stabilità dell’alimentazione e gestione unificata

La nuova funzionalità Dynamic Grid Support, combinata con l’UPS Vertiv™ Liebert® EXL S1 e con le tecnologie delle batterie agli ioni di litio, consente di risparmiare circa 1 milione di euro all’anno per un carico flessibile di 10 MW come stimato da Enel X per un cliente irlandese
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - information technology)

Vertiv, (NYSE: VRT), fornitore globale di soluzioni per le infrastrutture digitali critiche e soluzioni di continuità, ha presentato una nuova funzionalità per il supporto dinamico della rete per il gruppo di continuità (UPS) Vertiv Liebert® EXL S1. Abbinato all’armadio batterie agli ioni di litio Vertiv™ HPL, rappresenta la prima soluzione integrata proposta da un singolo vendor che combina supporto di rete, UPS e batterie agli ioni di litio.

Disponibile in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA), l’UPS Vertiv™ Liebert® EXL S1 con funzionalità Dynamic Grid Support consente alle industrie più energivore di utilizzare i sistemi UPS in modo proattivo. Le fonti di energia rinnovabili stanno guadagnando terreno rispetto a quelle convenzionali, ma presentano ancora criticità in termini di stabilità. Per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità ambientale e riduzione dei costi che tutti auspicano sono quindi necessari nuovi sistemi di accumulo. L’utilizzo dell’UPS con Dynamic Grid Support e batterie agli ioni di litio rappresenta un importante passo avanti nella giusta direzione, poiché garantisce un approvvigionamento costante anche durante le fasi di instabilità della rete che possono derivare dall’impiego delle rinnovabili.

L’armadio batterie agli ioni di litio VertivHPL, già lanciato in Nord America e presto disponibile in EMEA, è compatibile con la maggior parte dei sistemi UPS trifase di Vertiv. Vertiv è stata una delle prime aziende ad adottare le batterie agli ioni di litio per gli ambienti data center e oggi, con Vertiv HPL, introduce ulteriori migliorie in termini di interfacce utenti, controlli integrati e semplicità di manutenzione indirizzate specificamente ai data center di ultima generazione.

Giovanni Zanei, AC Power global offering management director di Vertiv, ha dichiarato: “Poiché la digitalizzazione continua a crescere in tutto il mondo dobbiamo supportare i nostri clienti nell’adozione di tecnologie di rete alternative, aiutandoli nel contempo a salvaguardare gli investimenti effettuati in passato. É un approccio che guarda sia al business che alla salvaguardia del pianeta, tenuto conto che l’ottimizzazione delle infrastrutture digitali è di primaria importanza nella lotta ai cambiamenti climatici. Vogliamo essere parte attiva della soluzione”.

“L’implementazione dell’UPS Liebert® EXL S1 con Dynamic Grid Support e batterie agli ioni di litio consente ad esempio la partecipazione al programma DS3 irlandese che ha l’obiettivo di fornire un sistema elettrico sicuro e sostenibile, prevedendo un risparmio di circa 1 milione di euro all’anno per un carico flessibile di 10 MW”, ha affermato John Byrne, head of UK & Ireland operations di Enel X, business line globale di Enel dedicata ai servizi energetici innovativi. “In questo Paese la domanda di simili servizi di rete è in forte crescita poiché sia le autorità di governo che le aziende vogliono ridurre drasticamente l’utilizzo di combustibili fossili”.

I data center e altre infrastrutture critiche come le reti di telecomunicazione, le industrie manifatturiere, gli aeroporti e il mondo IoT, in genere hanno un ruolo di primo piano nell’ambito dell’efficientamento energetico teso a ridurre l’impatto ambientale e i costi senza pregiudizio per il business, come sottolinea un recente rapporto IEA. L’industria del settore può dare il suo contributo alla salvaguardia dell’ambiente adottando approcci e processi più flessibili, come ad esempio lo spostamento dei carichi di lavoro tra accumulatori che utilizzino diverse fonti di energia - rinnovabili e tradizionali.

Liebert® EXL S1 con Dynamic Grid Support regola la frequenza statica e dinamica, controllando la potenza in ingresso e in uscita e la ricarica delle batterie in base alle soglie di attivazione delle frequenze. L'applicazione supporta anche servizi di demand management volti ad ottimizzare la gestione dei flussi di energia tra le sorgenti presenti.

I controlli dedicati mantengono l'energia della batteria necessaria per supportare il carico critico in caso di interruzione. Quando Dynamic Grid Support è attivato, l’UPS risponde in tempi rapidi agli input del controller di rete. Il tempo di risposta tra il rilevamento di variazione di frequenza generato dal controller e il momento in cui l’UPS fornisce la potenza richiesta non supera i 500 millisecondi. Questo garantisce un elevato livello di protezione alle applicazioni business critical grazie a un’alimentazione costante e aiuta gli operatori di rete a stabilizzare le variazioni di frequenza che si verificano quando si incrementa l’utilizzo di fonti alternative di energia.

Per maggiori informazioni sulle soluzioni Vertiv per gestire i carichi critici consultare il sito Vertiv.com/Grid-Support e scaricare l’ultimo white paper ‘How to Maximize Revenues from Your Data Center Energy Storage with Grid Interactive UPS”.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
ROSY AURICCHIO
 GRANDANGOLO COMMUNICATIONS SRL (Leggi tutti i comunicati)
VIA SARDEGNA, 19
20146 MILANO
[email protected]
0247718627