Marco Carra: stop inquinamento in Lombardia

Lo smog si può battere con un'azione condivisa
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - salute e benessere) Una serie di interventi strutturali che comincino a risolvere in modo serio e duraturo il complicato problema dell'inquinamento dell'aria lombarda. Questo voleva fare una mozione presentata dal Gruppo regionale del Pd nell'ultima seduta di consiglio regionale. Ma è stata bocciata dalla maggioranza di centrodestra.
"Alcuni passi avanti sono stati fatti, ma dobbiamo fare di più. Da soli, i Comuni possono attuare alcune iniziative, ma poi non hanno le forze o non riescono a coordinarle come dovrebbero. Serve la presenza di Regione Lombardia".
Ma a essa il Pd chiedeva impegni ben precisi e costanti nel tempo e nella modalità: "Vogliamo impegnare la Giunta ad assumere in primo luogo e con decisione, un ruolo più efficace nel contrasto all'inquinamento dell'aria nell'ambito dell'azione congiunta delle Regioni del Bacino Padano con i 5 Ministeri interessati; a predisporre strumenti strutturali relativi alle politiche in tema di trasporto pubblico locale, in particolare finanziando la messa in servizio di nuovi bus ecologici prevalentemente elettrici, dando indicazioni alle Agenzie per il Tpl di adottare piani del traffico che prevedano espressamente gli obiettivi di riduzione dell'immissione in aria di sostanze inquinanti e di prevedere nell'adozione dei bandi di gara per l'assegnazione dei servizi criteri premiali per la valorizzazione delle percentuali di mezzi ecologici delle rispettive flotte per lo svolgimento dei servizi. Alla Giunta chiediamo anche linee guida per Piani urbani di mobilità; efficienza energetica degli edifici pubblici e privati; tipologie di combustione; limitazione delle emissioni in aria delle industrie e nel settore agricolo; attuazione della proposta di Protocollo avanzata da Anci; predisposizione del Piano clima e del Piano per l'adattamento ai cambiamenti climatici".
Marco Carra: stop inquinamento in Lombardia
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Marco Carra
 Avvocato (Leggi tutti i comunicati)
(Milano) Italia
marco.carra@consiglio.regione.lombardia.it
Allegati
Marco Carra: Lombardia molto in ritardo sulla semplificazione in sanità Marco Carra: Lombardia molto in ritardo sulla semplificazione in sanità  -  Sono 178milioni le prestazioni sanitarie ambulatoriali, tra visite ed esami, erogate in un anno dal sistema sanitario regionale lombardo, di cui il 41,5% nelle strutture private accreditate. Solo 3.576.280 sono prenotate tramite il call-center della Regione, 56.601 tramite…
Marco Carra: Regione Lombardia limita la solidarietà Marco Carra: Regione Lombardia limita la solidarietà  -  Fare un banchetto di beneficenza o di autofinanziamento in Lombardia non sarà più tanto facile. La Regione ha infatti approvato le nuove linee guida per la "cessione a fini solidaristici" dando seguito alla modifica della legge sul commercio approvata a settembre. Ad essere regolate…
Avv. Marco Carra: promuoviamo le aziende green della Lombardia Avv. Marco Carra: promuoviamo le aziende green della Lombardia  -  “Il Piano d’azione europeo per l’economia circolare prevede che gli acquisti verdi della pubblica amministrazione abbiano un ruolo cardine nella vita di questi enti – ha spiegato l'avv. Marco Carra, consigliere regionale del Pd –. E per acquisti verdi si intende l’integrazione di…
Avv. Marco Carra: azioni concrete per il diritto al cibo Avv. Marco Carra: azioni concrete per il diritto al cibo  -  Approvata all’unanimità, dal Consiglio regionale della Lombardia, la risoluzione sul diritto al cibo e lo sviluppo dei sistemi agroalimentari sostenibili. “Il diritto al cibo, strettamente connesso al tema dello sviluppo dei sistemi agroalimentari sostenibili, è stato inserito come…
Marco Carra: no alle discariche nelle zone di ricarica degli acquiferi profondi Marco Carra: no alle discariche nelle zone di ricarica degli acquiferi profondi  -  Carra ha ripercorso tutta la vicenda sin dalla prima autorizzazione della Regione alla discarica di rifiuti nel 1997, poi bloccata dal Tar e dal Consiglio di Stato, ricordando che la “Provincia di Mantova ha predisposto e inviato alla Regione, l’11 novembre 2015, la…
Loading....