Essere volontari: io sono Avo. Gli appuntamenti per la IX Giornata nazionale Avo Lecce

L'Avo Lecce – Associazione volontari ospedalieri – ha organizzato due giornate di incontri con la cittadinanza che formano la IX Giornata nazionale Avo. La prima giornata è sabato 21 ottobre e i volontari incontreranno le persone che desiderano ricevere informazioni sulle attività presso il Centro Commerciale di Cavallino (Le). Il secondo meeting prevede una sessione di Biodanza aperta agli interessati il pomeriggio di domenica 22 ottobre presso la palestra del centro di fisioterapia Mannarini
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)

L'Avo Lecce – Associazione volontari ospedalieri – ha organizzato due giornate di incontri con la cittadinanza che formano la IX Giornata nazionale Avo. La prima giornata è sabato 21 ottobre e i volontari incontreranno le persone che desiderano ricevere informazioni sulle attività presso il Centro Commerciale di Cavallino (Le).

Il secondo meeting prevede una sessione di Biodanza aperta agli interessati il pomeriggio di domenica 22 ottobre presso la palestra del centro di fisioterapia Mannarini a Lecce

.

Il materiale pubblicitario e i volantini che saranno distribuiti – spiega il presidente Avo Lecce Clementina Cimmino – “rappresentano due figure, un uomo ed una donna, due volontari che diventano in questi giorni l’immagine dell’AVO in tutta Italia e che, con semplicità, lanciano il messaggio: “Io sono Avo”. Ma fate attenzione! A comporre le figure sono tante, tantissime immagini, volti e gruppi di veri volontari, presi dai siti Internet e dalle pagine Facebook delle tante AVO italiane, assemblate a comporre un profondo e sentito messaggio”.

Gli organizzatori sottolineano che l’obiettivo di questi appuntamenti è sottolineare l’importanza di far parte e di sentirsi membro di un’associazione, poiché l’agire individuale diventa parte di un’azione corale che persegue fini di benessere della collettività. “La Giornata nazionale Avo – sottolineano gli organizzatori - è dedicata quest’anno alla figura del volontario che non opera come singolo, ma come membro dell’Associazione. Il suo intento non è fare il volontario, ma essere volontario”.

Il convegno Avo costituisce un momento importante per rafforzare la coesione di un gruppo di persone che liberamente e con passione scelgono di donare il proprio tempo – la risorsa più preziosa per un individuo perché limitata - al sostegno psicologico e materiale dei malati, ricordando che sono prima persone e poi pazienti in ospedale. “I volontari dell’AVO di Lecce – conclude il presidente Avo Lecce Clementina Cimmino - hanno voluto mettere in evidenza e rafforzare il senso di appartenenza all’Associazione attraverso momenti di informazione e sensibilizzazione e di promozione di iniziative culturali”. Per info http://avolecce.weebly.com.

Articolo e comunicazione giornalistica a cura di Michela Maffei

Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Michela Maffei
 Mediapress (Leggi tutti i comunicati)
Bologna Italia
michelamaffeimm@libero.it