Bologna celebra la Spalletti e la sua Messa in Sol

Sarà la composizione dell'artista toscana, dedicata a Santa Caterina de Vigri, più nota come Santa Caterina da Bologna, a chiudere in bellezza, domenica 21 dicembre, alle ore 12 presso la Basilica dei S.S. Bartolomeo e Gaetano di Strada Maggiore a Bologna
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura) Arriva dopo mostri sacri come Schubert e Haydn. Giuliana Spalletti non teme confronti, anzi si sente onorata di entrare nel programma della prima edizione di ‘Avvento in Musica’. Sarà infatti la Messa in Sol della compositrice toscana, dedicata a Santa Caterina de Vigri, più nota come Santa Caterina da Bologna, a chiudere in bellezza, domenica 21 dicembre, alle ore 12 presso la Basilica dei S.S. Bartolomeo e Gaetano di Strada Maggiore, questa prima stagione della rassegna musicale. Diplomata in Composizione e in Strumentazione per Banda al Conservatorio di Musica ‘L. Cherubini’ di Firenze, docente per 25 anni all’istituto Musicale ‘R. Franci’ di Siena e successivamente all’Istituto do Alta Cultura ‘L. Boccherini’ di Lucca, la Spalletti ha composto brani per strumento solista, formazioni cameristiche, corali e orchestrali. Molte le città di grande tradizione musicale ad ospitare l’esecuzione delle sue opere, da Bologna a Roma, fino a New York, Osaka e San Pietroburgo. Giuliana Spalletti è ad oggi tra i musicisti contemporanei più conosciuti e apprezzati a livello nazionale ed internazionale, soprattutto per la sua particolare capacità e sensibilità nello scrivere per la ‘voce’. “Penso che la voce, rispetto agli altri elementi musicali, sia più diretta e accessibile – spiega la compositrice - Quando si scrive per una voce, essa deve avere un calore ed un effetto immediato. Per questo cerco di pormi nell’ascoltatore e nel cantante. Ho studiato canto e conosco le difficoltà e le esigenza di un cantante a prescindere dall’estensione della sua voce. La voce va saputa trattare”. Una caratteristica, questa, altamente riconoscibile nella Messa in Sol, considerata sotto questo aspetto un vero capolavoro. “L’opera, nata nel 1998 – continua la Spalletti - ha una struttura molto classica. E’ stata eseguita in prima assoluta dal Coro Jacopo da Bologna, lo stesso che, sotto la direzione del Maestro Antonio Ammaccapane, riproporrà l’opera per ‘Avvento in Musica’. In principio la Messa è stata scritta per orchestra, poi ne ho fatta anche una trascrizione per organo. Le parti vocali, invece, sono affidate a tre voci: soprano, contralto e tenore”. ‘Salve Regina’ e ‘Hallelujah’ sono, insieme alla Messa dedicata Santa Caterina da Bologna, alcuni dei titoli più conosciuti ed apprezzati della compositrice toscana. “Ho sempre scritto musica sacra con sentimento di fede. Non si può scriverla altrimenti: risulterebbe vuota. Però ci tengo a precisare che le priorità sono sempre e comunque di carattere estetico così come quando si scrive la musica profana. Naturalmente, lo stesso sentimento di fede che colpisce il credente, tramite la musica e la ‘bellezza’ può essere comunicato come qualcosa di buono ed umano anche a chi, legittimamente, credente non è. E’ questa la forza dell’arte.” L’arte e la musica come messaggio universale, in una produzione musicale, la sua, tra sacro e profano, dove un posto d’eccezione è riservato all’altro grande amore della Spalletti: la poesia. Molti, infatti, i lavori dedicati ai testi di Pascoli, Ungaretti e molti altri poeti. “Cerco sempre di entrare dentro il testo e di valorizzare la parola. Come va valorizzato, allo stesso tempo, il concetto di insieme. Tante volte, davanti ad un testo si pensa ad adattare la musica, e spesso capita che l’attenzione del compositore lasci in secondo piano le parole. Con la poesia questo non si può fare. Non si può togliere ai poeti quello che hanno scritto. Se dovessi trovarmi di fronte ad una poesia che non sentissi o non capissi preferirei non trattarla piuttosto che snaturarla”.
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Fabio Raffaelli
 Editutto Comunicazione (Leggi tutti i comunicati)
Piazza Volta 7
40134 Bologna Italia
info@bolognamiami.it
335 5687689
Allegati
Non disponibili