Lab Travel partner tecnico di Catch Fishing Heroes

La partnership, di durata quadriennale, comprende spedizioni alla scoperta degli spot più esclusivi del mondo. Lab Travel sigla una partnership di durata quadriennale per l’organizzazione tecnica di tutti i viaggi di Catch Fishing Heroes, realtà leader in Italia nel segmento delle spedizioni dedicate agli appassionati di pesca sportiva a mosca.
Cuneo, (informazione.it - comunicati stampa - turismo)

Lab Travel sigla una partnership di durata quadriennale per l’organizzazione tecnica di tutti i viaggi di Catch Fishing Heroes, realtà leader in Italia nel segmento delle spedizioni dedicate agli appassionati di pesca sportiva a mosca. L’accordo, già operativo dall’inizio di novembre, prevede per i 150 Personal Voyager Euphemia la possibilità di commercializzare in esclusiva le offerte di viaggio che si affiancano alla tradizionale programmazione realizzata in collaborazione con i Tour Operator partner. 

Disciplina sportiva in rapida crescita negli ultimi anni, la pesca a mosca è basata sull’utilizzo di esche che riproducono gli insetti e le altre creature di cui il pesce si nutre, ed è universalmente riconosciuta come una delle tecniche di pesca più autentiche ed affascinanti. Basata su solidi principi etici, sulla conservazione e sul rigoroso rispetto dell’ecosistema e delle risorse naturali, consente di approcciare diversi ambienti acquatici e ben si presta all’organizzazione di avventurose spedizioni alla scoperta dei migliori tratti di torrenti, fiumi, laghi e mari in tutto il mondo.

La programmazione è raccolta in un elegante catalogo cartaceo di 143 pagine, ricco di foto e molto curato nella grafica e nei contenuti, già disponibile in tutte le 50 filiali Euphemia presenti sul territorio. In qualità di partner tecnico, inoltre, Lab Travel è presente sia sul portale ufficiale del Gruppo catchfishingheroes.com sia all’interno di H2O Magazine, trimestrale distribuito a 1.500 contatti in abbonamento, inserito tra le testate specializzate nella pesca più importanti ed influenti al mondo, insieme al relativo portale h2oflyfishing.com.

Dalla Russia alla Patagonia, dall’Islanda alla Bolivia, dalle Seychelles alla Mongolia, le proposte di viaggio, tutte di gruppo con accompagnatore dall’Italia, si rivolgono ad una clientela altospendente e sono studiate nei minimi dettagli, con particolare riferimento alla selezione degli spot – le zone dove praticare la pesca – incluse riserve private e aree protette nelle quali si utilizza la modalità “catch & release”. La scelta dei resort, molti dei quali in esclusiva, delle guide e delle soluzioni per i trasferimenti sono il frutto dell’esperienza ultraventennale sul campo dei fondatori del progetto: Giorgio Cavatorti e Sandro Mediani. Non è raro, ad esempio, imbattersi in programmi che prevedono spostamenti a bordo di velivoli privati, mezzi anfibi o cingolati.

Giorgio Cavatorti, CEO H2O, dichiara: “I nostri programmi sono pensati per un cluster preciso e come tali hanno esigenze particolari, basti pensare al trasporto dell’equipaggiamento tanto sui collegamenti aerei internazionali, quanto in loco. Abbiamo trovato nell’esperienza, nel know-how e nella proverbiale affidabilità di Lab Travel il partner ideale, che ci ha permesso di compiere un importante salto di qualità: possiamo finalmente offrire anche agli appassionati italiani l’esperienza della pesca a mosca nei luoghi più affascinanti del pianeta in totale sicurezza, approfittando delle garanzie e della tutela contrattuale prevista dai pacchetti turistici organizzati”.

Oltre ad accordi specifici con i vettori e agli allotment nei resort specializzati, Lab Travel ha realizzato una copertura assicurativa ad hoc, in collaborazione con una primaria compagnia specializzata nel ramo travel, per spese mediche, eventi pandemici e responsabilità civile.

Michele Zucchi, AD Lab Travel, aggiunge: “Siamo molto soddisfatti di aver realizzato questo progetto in un periodo così complesso per il turismo. Offriamo ai Personal Voyager un’occasione in più per distinguersi nel panorama distributivo con un prodotto unico sul mercato e difficilmente gestibile in autonomia dal consumatore finale. La commercializzazione in esclusiva, inoltre, consente ai Personal Voyager di entrare in contatto con un target selezionato di altissimo livello che, siamo certi, potrà essere fidelizzato moltiplicando anche le opportunità di vendita degli altri prodotti dei nostri Tour Operator partner”.  

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr