2018: TOLLEGNO HOLDING FATTURATO IN LINEA CON L’ANNO PRECEDENTE

Con 172 milioni di euro, l’azienda biellese chiude il bilancio mantenendosi sulle quote del 2017. Nonostante le difficoltà del mercato, l’azienda prosegue con gli investimenti in innovazione, le strategie di internazionalizzazione e le collaborazioni di valore. Lincoln Germanetti, Amministratore Delegato di Tollegno Holding, commenta così il bilancio 2018: “Non possiamo che essere soddisfatti del risultato raggiunto considerando la complessa situazione del mercato..."
Tollegno, (informazione.it - comunicati stampa - economia) – Tollegno Holding, realtà italiana di primo piano nel comparto tessile internazionale, chiude il 2018 con un risultato in linea con le cifre dello scorso anno. Il fatturato consolidato si è attestato infatti a 172 milioni di euro con un valore dell’EBITDA in miglioramento rispetto all’esercizio precedente.

Lincoln Germanetti, Amministratore Delegato di Tollegno Holding, commenta così il bilancio 2018: “Non possiamo che essere soddisfatti del risultato raggiunto considerando la complessa situazione del mercato che ci vede in prima linea e che anche lo scorso anno ha dovuto confrontarsi con il costante incremento del costo della materia prima. Una contingenza a cui abbiamo fatto fronte continuando a migliorare le nostre performance in termini di efficienza produttiva e di servizi per i clienti le cui esigenze rappresentano una delle nostre priorità. Nuove tecnologie, collaborazioni con partner di valore che condividono la nostra filosofia, innovazione e sostenibilità sono i pilastri su cui abbiamo investito e continueremo ad investire per costruire il nostro futuro”.

Futuro che per Tollegno 1900 è sempre più teso all’internazionalizzazione. “Nell’ultimo anno ci siamo sviluppati ulteriormente in Europa. Guardiamo con massima attenzione a quanto avviene nel mondo e, forti di una presenza già solida in Asia e in America complici anche i nostri uffici diretti a New York, Hong Kong e Osaka, lavoreremo per aprirci a nuove collaborazioni e per incrementare le aree di diffusione dei nostri prodotti. Non si tratta solo di un buon proposito, ma di un progetto concreto supportato da risorse e competenze che abbiamo maturato in un percorso aziendale che ha sicuramente una lunga storia, ma è tenacemente orientato verso il domani. Puntiamo dunque verso nuovi traguardi consapevoli che ci sono ancora ampi margini di crescita e sviluppo per la nostra azienda che fa delle sfide uno sprone per migliorarsi”.
.


Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
RAFFAELLA BOREA
 RA.BO (Leggi tutti i comunicati)
(Bergamo) Italia
raffaella.borea@gmail.com
Allegati
Non disponibili