Il maestro Igor Boza Borozan "Segno e gesto: Metamorphosys. Una visione contemporanea su El Greco e Caravaggio"

Mostra personale presso il Museo di El Greco di Toledo dal 30 settembre al 27 novembre 2016. 21 pezzi esposti tra oli, stampe e acquerelli, molti dei quali inediti.
Terni, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)
Sarà il prestigioso Museo El Greco di proprietà statale e gestito dal Ministero della Cultura, ad ospitare le opere inedite dell'artista Igor Boza Borozan.

Il Museo El Greco è attualmente l'unico in Spagna dedicato alla figura del pittore e ha come scopo essenziale quello di trasmettere e rendere comprensibile alla società la figura di El Greco e l'influenza della sua personalità complessa e della sua opera straordinaria in Toledo all'inizio secolo XVII.
Juan Antonio García Castro, attuale direttore del Museo del Greco, ha fortemente voluto questa mostra che è curata dalla Dott.sa Mila Ortiz.
Il Museo è una struttura che custodisce e svela la pittura e la figura di Domenikos Theotokopoulos. Toledo è la città dove El Greco trascorse ben 37 anni della sua vita, e dove realizzò molte tra le sue opere più importanti.
Il maestro Igor Boza Borozan "Segno e gesto: Metamorphosys. Una visione contemporanea su El Greco e Caravaggio"
Uno dei maestri del "tenebrismo", lo stile drammatico ed espressionistico di El Greco era guardato con perplessità dai suoi contemporanei ma è stato molto apprezzato e rivalutato nel corso del tempo. Definito da alcuni studiosi moderni come un artista assai singolare e difficilmente inquadrabile nelle scuole pittoriche tradizionali, è famoso per le sue figure umane sinuosamente allungate e per i colori originali e fantasiosi di cui spesso si serviva, frutto dell'incontro tra l'arte bizantina e la pittura occidentale.
La sua personalità e le sue opere sono diventate fonte di ispirazione per poeti e scrittori come Rainer Maria Rilke e Nikos Kazantakis e pittori come Eugène Delacroix, Eduard Manet e lo stesso Picasso.
Secondo Hortensio Félix Paravicino, un predicatore e poeta spagnolo del XVII secolo, «Creta gli diede i natali e l'abilità di pittore, Toledo gli diede una patria migliore, dove nel cammino verso la morte iniziò a conquistarsi la vita eterna». E probabilmente così è stato.

La critica moderna pone l'attenzione sull'importanza che ebbe Toledo per il completo sviluppo dello stile di El Greco e pone in rilievo la capacità dell'artista di adattare il suo stile all'ambiente che lo circondava. Nelle opere della maturità El Greco dimostrò una caratteristica tendenza a drammatizzare piuttosto che a descrivere. Anche se era greco di origine e italiano come preparazione artistica, l'artista si immerse così a fondo nell'ambiente profondamente religioso spagnolo da diventare l'artista visuale più rappresentativo del misticismo spagnolo.
El Greco fu anche un eccellente ritrattista, capace di mettere sulla tela le sembianze di chi posava, di comunicare il suo carattere. Eseguì numericamente meno ritratti rispetto ai dipinti di argomento religioso, ma la loro qualità è egualmente elevata che lo pongono tra i ritrattisti più gradi, insieme a Tiziano e Tintoretto.

Personaggio ambiguo e controverso non fu però compreso e apprezzato dai suoi contemporanei.
Soltanto con l'arrivo del romanticismo alla fine del XVIII secolo, le opere di El Greco furono valutate di nuovo e in maniera diversa.
Secondo la critica El Greco fu il precursore del movimento romantico europeo nella sua ricerca della stranezza e dell'estremo.
Il maestro Igor Boza Borozan, già ospite di Toledo per il 400 anni dalla morte del grande maestro El Greco nel 2014, torna con una mostra sobria e matura che evidenzia il suo intenso studio e la sua profonda ricerca artistica rivolta alla spiritualità e al misticismo di un grande maestro del colore come appunto El Greco. La particolarità che Borozan ha evidenziato in questa esposizione è il connubio/confronto tra El Greco e Caravaggio, due maestri del 'tenebrismo' in pittura che Borozan ha saputo sapientemente unire in un confronto di forte impatto visivo.
L'esposizione, composta da 21 pezzi tra oli, stampe e acquerelli, sarà arricchita con effetti sensoriali diversi, inserendo toni olfattivi nelle sale del Museo. Da qui il connubio con l'Erbolario, azienda italiana di livello internazionale leader nel settore della cosmesi di derivazione vegetale.
Durante l'intero periodo espositivo sarà perciò possibile allietare non solo gli occhi ma anche l'olfatto con preziose essenze marine che riportano a paesaggi remoti e senza tempo dell'isola di Creta, terra del grande maestro El Greco.

INFO:
Museo del Greco
Paseo del Transito, s/n
45002 Toledo

museodelgreco@mecd.es
www.igorbozaborozan.eu
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Katia Pangrazi
 Accademia Belle Arti Terni (Leggi tutti i comunicati)
Via XI Febbraio, 43
05100 Terni Italia
katiapangrazi@gmail.com
0744402436
Allegati
Mostra “Acquerelli” di GIORGIO OCCOFFER, alla Biblioteca Comunale e Museo Civico di URBANIA (PU). Mostra “Acquerelli” di GIORGIO OCCOFFER, alla Biblioteca Comunale e Museo Civico di URBANIA (PU).  -  GIORGIO OCCOFFER (1937) vive e lavora a Milano. Inizia la propria esperienza giovanissimo privilegiando, nelle sue tele, la Milano del dopoguerra, la Milano delle periferie e delle sue fabbriche, delle sue stazioni. È una pittura legata alla…
Festival "Mente Locale – Visioni sul territorio" a Vignola (MO), dal 15 al 20 novembre 2016  -  Mente Locale – Visioni sul territorio: ------- C’è tempo fino al 25 settembre per iscrivere la propria opera a Mente locale – visioni sul territorio, il concorso nazionale che seleziona il meglio della produzione audiovisiva italiana sul tema…
Dal 14 al 21 novembre Palazzo Margutta ospita “Emozioni contemporanee”  -  Un articolato e prezioso confronto tra artisti caratterizzati da tecniche e linguaggi ugualmente capaci, nonostante le differenze, di suscitare nello spettatore emozioni intense e generare un momento di profonda condivisione fra autori e pubblico. Questo il risultato al quale ha…
“BARISTA & FARMER”: IL BARISTA PIÙ TALENTUOSO È GRECO! “BARISTA & FARMER”: IL BARISTA PIÙ TALENTUOSO È GRECO!  -  Ideato da Francesco Sanapo, tre volte campione italiano di caffetteria, in collaborazione con Rimini Fiera e Sigep, con il patrocinio della Specialità Coffee Association of Europe (Scae) e la sponsorizzazione di ‘Lavazza’, ‘La Cimbali’, ‘Faema’ e ‘Mumac Accademy’, “Barista & Farmer” è un…
Carnevale Estivo di Torre del Greco, inizia il conto alla rovescia Carnevale Estivo di Torre del Greco, inizia il conto alla rovescia  -  IL CIRCUITO I carri sfileranno lungo un circuito rettilineo, che coinvolgerà il tratto di litorale che va dal parco giochi all'incrocio di via Litoranea con via On. Crescenzo Mazza. I festeggiamenti inizieranno ogni giorno alle ore 18:30 e proseguiranno fino a tarda notte. I…
Loading....