Solidarietà del Movimento Sociale FT al Procuratore Patronaggio a seguito delle intimidazioni ricevute

“Questo è un avvertimento, la prossima volta, se continuerai a fare sbarcare gli immigrati, passiamo ai fatti. Contro di te e ai tuoi 3 figli”
Catania, (informazione.it - comunicati stampa - politica e istituzioni) “Questo è un avvertimento, la prossima volta, se continuerai a fare sbarcare gli immigrati, passiamo ai fatti. Contro di te e ai tuoi 3 figli”
Quanto sopra è il testo della missiva intimidatoria, accompagnata da un proiettile di pistola, fatta pervenire a Luigi Patronaggio, Procuratore capo dell’ufficio inquirente di Agrigento.
Il dott. Patronaggio è assurto agli onori della cronaca per aver, alcuni mesi addietro, in seguito alla vicenda della nave Diciotti che, come ricorderemo, carica di 137 clandestini fu fatta approdare nel porto di Catania, e che culminò con un’indagine, avviata proprio dal Procuratore Padronaggio, tendente a inquisire il Ministro degli Interni, On Salvini, che a quello sbarco si opponeva.
Al netto del giudizio sull’operato del Dott. Patronaggio, che, ovviamente, è assolutamente negativo, rimane inaccettabile e fortemente da stigmatizzare il tentativo d’intimidazione mafiosa posta in essere nei suoi confronti.
Al Procuratore di Agrigento va la solidarietà e la vicinanza del MSFT.
Certi metodi, che richiamano una ben nota metodologia, ci trovano pronti a superare le diversità di opinioni su fatti certamente importanti, e pronti a condividere e sostenere ogni battaglia per la legalità.

Mario Settineri
Segreteria nazionale MSFT

Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Giuseppe Manoli
 Movimento Sociale - Fiamma Tricolore (Leggi tutti i comunicati)
Italia
federalect.msft@libero.it