Il Gruppo CAHRA chiude il 2021 con una crescita globale del 20%

Risultati all’insegna del rilancio per l’azienda che, con un fatturato di 6,1 milioni di euro, si posiziona come eccellenza nell’ambito del management di transizione.
Milano, (informazione.it - comunicati stampa - servizi)

CAHRA, società internazionale di management di transizione nata in Francia, annuncia i risultati finanziari dell’anno appena trascorso e presenta i progetti di sviluppo per il 2022. 

 

Dopo la contrazione del business dovuta alla pandemia, il 2021 segna un importante ritorno all’attività per il Gruppo che vede la totalità dei suoi manager di transizione impegnati in missioni presso realtà di rilievo. Un risultato, questo, che pone in evidenza il valore del modello CAHRA basato su tre caratteristiche distintive principali: 

  • la sicurezza dell’inquadramento contrattuale: l’80% dei manager di transizione non sono consulenti autonomi come nell’interim management, ma assunti come dipendenti;
  • l’universalità della ‘postura manageriale’: i manager di transizione si contraddistinguono   per la particolarità dell’approccio, orientato all’ascolto attivo e all’attenzione verso le persone, che applicano, pur rispettando le specificità delle culture locali, a tutte le diverse aziende in fase di trasformazione, in cui si trovano ad operare;
  • la garanzia di ROI positivo: il ritorno sull’investimento iniziale, nei progetti di transizione, si attesta intorno alle 6, 10 volte. 


Nell’ambito del percorso di crescita del Gruppo, ruolo di primo piano spetta all’Italia che rappresenta il 10% del fatturato complessivo. ‘L’universalità dell’approccio CAHRA - spiega Emmanuel Buée, presidente del Gruppo - ha trovato piena concretizzazione nel mercato italiano che, nonostante la complessità del momento storico-sociale, ha saputo essere ‘agile’ nel recepire il nostro metodo. Basta pensare che il team, costituito ancora prima della pandemia, ha utilizzato il confinamento come occasione di training e formazione per essere subito pronto a partire con le prime missioni che si sono svolte nel 2021,  sempre nelle condizioni di massima limitazione dettate da Covid-19.’  

 

Oggi, a fronte dell’investimento fatto nel 2021, CAHRA è una realtà avviata in Italia, con una squadra di  12 manager di transizione specializzati in ambito HR, IT, Finance e Industry. Un team coeso che può contare su una struttura organizzata, sotto la guida del nuovo Amministratore Delegato Marco De Vincenzi, che è dotata di un’unità di sviluppo per presidiare il mercato nei principali settori di interesse per il business, fra cui  Retail, Logistica, Fashion & Luxury. Lo scambio fra Italia e Francia è particolarmente attivo e proficuo ed è alla  base delle numerose missioni di successo che coinvolgono i team di entrambi i Paesi, rafforzando il carattere internazionale del Gruppo. 


I risultati di crescita ottenuti nell’ultimo anno, a livello di Gruppo, aprono, quindi, nuovi scenari per il 2022, dando il via a un processo di espansione europea che toccherà Paesi come Svizzera, Belgio e Germania, passando per il potenziamento dell’attività di sviluppo in Italia.

 

Sono molto soddisfatto - conclude Marco De Vincenzi, Amministratore Delegato di CAHRA Italia - delle performance raggiunte nel 2021. Si tratta di risultati incoraggianti che fanno pensare a un futuro sempre più promettente. A questo proposito, sono convinto che la metodologia e l’esperienza di CAHRA nel management di transizione potranno aiutare le aziende italiane ad essere vincenti nella sfida della Transizione Digitale, Ecologica e Culturale prevista nel 2022 dal PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza).

 

A proposito di CAHRA Italia
Dal 2019 CAHRA affianca le aziende italiane nel Management di Transizione. Nata in Francia, sviluppa negli anni una metodologia incentrata sulla forza del team; una squadra di manager con significativa esperienza dirigenziale che, tramite un costante supporto reciproco, è in grado di aiutare le aziende nella gestione della transizione, affrontando ogni tipo di complessità. Il termine ‘CAHRA’ fa riferimento al carato, unità di misura universale per il valore di un bene prezioso a cui si è aggiunto la ‘H’ di Human a simboleggiare come il valore umano sia al centro dell’impegno dell’azienda. 

Per maggiori informazioni: www.cahra.com/it

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Benedetta Ruggeri
 bbrand (Leggi tutti i comunicati)
Viale Cassala, 57
20143 Milano Italia
[email protected]
Allegati