Migrazione temporanea legale in Italia con il progetto MENTOR: al via la seconda fase

Sono arrivati nel nostro Paese i partecipanti all’iniziativa che offre 20 stage di tre mesi a ragazze e ragazzi provenienti da Marocco e Tunisia.
Torino, (informazione.it - comunicati stampa - istruzione e formazione) La migrazione circolare è un’opportunità di crescita professionale e permette di parlare dei rischi della migrazione irregolare nei Paesi d’origine dei flussi migratori. È questo l’obiettivo di MENTOR - MEditerranean Network for Training Orientation to Regular Migration - un progetto di formazione che coinvolge Italia, Marocco e Tunisia.

Nei giorni scorsi sono giunti nel nostro Paese i candidati selezionati per partecipare all’iniziativa: 14 ragazze e 5 ragazzi, provenienti dalle province di Beni Mellal, Khouribga e Fqih ben Saleh in Marocco e dall’area metropolitana di Tunisi, in Tunisia, effettueranno un tirocinio di tre mesi presso le aziende partner, distribuite tra Torino, Milano e comuni limitrofi. I partecipanti lavoreranno in numerosi settori, dalla consulenza d’impresa all’architettura fino al design e alla ricerca sociale.

Prima della partenza il gruppo ha sostenuto per tutto il mese di aprile numerose sessioni di formazione, per essere pronto a intraprendere l’esperienza di vita e lavoro nel nostro Paese: corsi di lingua e cultura italiana, approfondimenti sulle aziende partner, verifica del livello di conoscenza di inglese e francese. Una parte del training è stata inoltre dedicata al tema della migrazione circolare o più in generale delle opportunità di mobilità internazionale per i giovani, e ai rischi della migrazione irregolare.

“Siamo arrivati alla fase più interessante e delicata del progetto – dichiara Giulia Miccichè, Project Manager del progetto MENTOR -. I partecipanti hanno iniziato il percorso professionale nelle aziende italiane e seguiremo passo dopo passo la loro esperienza nel nostro Paese, per fare in modo che approfittino al massimo dell’opportunità avuta”.

Il viaggio e le spese di permanenza dei partecipanti sono sostenute da MENTOR. Il progetto nasce dalla partnership tra Comune di Milano, Comune di Torino e Agenzia Piemonte Lavoro, in collaborazione con Anolf Piemonte.
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni