In Emilia-Romagna è tempo di castagne Trekking guidati, trenini storici, sagre nei borghi

In Emilia-Romagna arrivano i week-end delle castagne – A ottobre i frutti sono ormai maturi e nelle domeniche di autunno molti borghi collinari organizzano momenti all’aria aperta per gustarli – Da Parma a Rimini ci sono sbuffanti trenini per raggiungere una sagra, trekking nei Parchi nazionali, percorsi nei castagneti, padellate di caldarroste nelle piazze – Ecco gli appuntamenti di ottobre e novembre
Bologna, (informazione.it - comunicati stampa - turismo)

Un bel cesto di vimini per raccoglierle, un paio di guanti per non pungersi, scarpe comode per camminare nel bosco, voglia di festeggiare, ovviamente rispettandole regole di sicurezza, se ci si tuffa nelle sagre che riprendono quest’anno: è tutto quello che serve per vivere le domeniche delle castagne in Emilia-Romagna. A ottobre i frutti sono ormai maturi e cadono sul terreno del bosco, pronti per essere raccolti. Da Parma a Rimini tanti appuntamenti per un week end all’aria aperta.

In Alta Val Taro (Pr) a caccia di castagne con una guida naturalistica

Una passeggiata guidata a caccia di bei ricci paffuti, mimetizzati fra il fogliame in un bosco variopinto di castagni, abeti e faggi. Si può fare Borgo Val di Taro nel Parmense, per tutto il periodo in si trovano le castagne. L’escursione si svolge in una proprietà in Appennino di 75.000 mq, dura un paio d’ore e si conclude con una degustazione autunnale. Le castagne raccolte si possono portare a casa con tre euro al chilo. Volendo c’è anche la possibilità di passare un week end abbinando alle castagne, anche trekking a pievi e cascate del circondario. Costo 15 euro. Infoß
https://www.7stelleviaggieturismo.it › a-caccia-di-castag...

Uno Slow trek food sugli antichi sentieri in Alta Val di Parma

Chi vuole passare una domenica in mezzo alla natura, a caccia di castagne in uno dei punti più belli del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano e Riserva di Biosfera UNESCO, può unirsi all’uscita medio facile del 14 novembre, organizzata in collaborazione con Slow Food. Si parte alle 10 del mattino da Costa di Bosco di Corniglio (Pr), davanti all’agriturismo Antica Dogana, realtà premiata per il lavoro di recupero di antiche farine di castagne. Al ritorno ci si ferma per una degustazione di prodotti tipici. Costo: 5 euro più degustazione. http://www.parchidelducato.it › parco.cento.laghi › man

A Marola di Carpineti (Re) torna la Festa della Castagna il 17 e 24 ottobre

Nei week di ottobre (17-24) torna quest’anno la Festa della Castagna a Marola, frazione di Carpineti (Re), borgo matildico con una millenaria Abbazia, nel Parco Nazionale Tosco-Emiliano, 30 km da Reggio Emilia. La zona è famosa per i suoi castagneti, così come la sagra con il tradizionale padellone per la cottura dei marroni. La raccolta delle castagne si può fare nei terreni dell’ex Seminario con un’offerta libera al Centro Missionario. Per i più piccoli è organizzato un orienteering e una merenda. http://www.marola.it

A Zocca (Mo) al Museo del Castagno, ciacci, borlenghi, arte e passeggiate

Zocca (Mo) a ottobre si trasforma in una capitale delle castagne. Tutti i sabati e domenica il Museo del Castagno e del Borlengo (piatto povero tipico dell'Appennino Modenese, simile a una crêpe sottile e croccante) è aperto per le prenotazioni di passeggiate nei castagneti, visite guidate nel bosco, dove sono state allestite opere d’arte, tour nel museo. Domenica 17 ottobre c’è la festa Sapori d’Autunno ai Musei con un trionfo di ciacci di farina di castagne, borlenghi, crescentine, caldarroste, castagne bollite e vin brulè. Chi vuole andare a raccogliere le castagne liberamente, riceverà tutte le indicazioni al Museo.

https://www.museodelcastagnoedelborlengo.it

A Porretta Terme (Bo) raccolta fra i castagni parlanti del castagneto didattico Nel secondo e terzo week end di ottobre (il 17 e il 24) è aperta la raccolta comunitaria di castagne a offerta libera  a Porretta Terme nel “Parco didattico sperimentale del castagno” centro ricerca di interesse europeo. Nei10 ettari di parco si passeggia fra vari percorsi come la foresta ricreativa, i castagneti da legno e da frutto, la civiltà del castagno, si possono vedere anche i Castagni Parlanti, un progetto europeo che prevede l’applicazione di sensori agli alberi per monitorare in tempo reale il loro stato di benessere.

https://www.cooperativasocialemonghidoro.com › parco-...

A Castel del Rio (Bo) castagnaccio, frittelle, vino novello: è la Sagra del Marrone Castagnaccio, crema di marroni, crostate, ravioli di marroni, polenta di castagne e tante caldarroste fumanti: sono tutti i protagonisti della Sagra del Marrone Igp di Castel del Rio in programma tutti i week end di ottobre fino al 31. Castel del Rio è un borgo di case e palazzi in sasso sulla riva del fiume Santerno che scorre sotto il Ponte degli Alidosi, a mezz’ora da Imola. Qui nasce il Marrone cioè un frutto più grande, più morbido, più pregiato perché cresce in piccole quantità sui pendii che guardano il paese.

 https://www.comune.casteldelrio.bo.it › eventi-annuali

 Su un trenino a vapore per gustare le castagne fra gli stand di Marradi (Ra) Tutti in carrozza si parte per Marradi. Partirà da Rimini alle 8.15 di domenica 24 ottobre il Trenino delle Castagne. Il convoglio storico degli anni ’30 lungo il percorso si fermerà a raccogliere passeggeri nelle stazioni di Sant’Arcangelo di Romagna, Cesena, Forlì, Faenza. per arrivare nel verde delle colline di Marradi (11.35) dove ci si può tuffare nella Sagra della castagna fra artisti di strada, stand e leccornìe. Il rientro alle 17.30. Il biglietto, comprensivo d’ingresso alla festa, costa 49 euro.

https://www.antologiaviaggi.it › treni-a-vapore

A Bagno di Romagna (Fc) si va per castagneti e il 10 ottobre si festeggia

Nel borgo termale di Bagno di Romagna (Fc) ottobre è il mese perfetto per “castagnare” cioè per andare a raccogliere nei boschi i ricci più promettenti. In zona ci sono tanti agriturismi che offrono la possibilità di godersi questa esperienza. Informazioni all’Ufficio Turistico (tel. 0543 911046). Nella frazione di Selvapiana ogni domenica di ottobre si fa festa con i frutti dell’autunno, funghi, tartufi e castagne. Alla festa si possono assaggiare  tante castagne preparate in tutti i modi, uno più irresistibile dell’altro: dalle castagne bollite in acqua salata con foglie di alloro alle morbide frittelle con l’uvetta.   

http://www.prolocoselvapiana.it

A Montefiore Conca (Rn) si celebra in piazza il frutto tipico dell’autunno

Tutte le domeniche di ottobre a Montefiore Conca si fa festa fino a sera con la tradizionale Sagra della Castagna.  La sagra, a ingresso libero, si accende alle ore 14 e brilla fino al tramonto con musica, stand gastronomici, mercatini, giochi per bambini. Il 17 e 24 sarà aperta anche la mostra delle maschere e dei costumi della commedia dell’arte negli spazi del Teatro Malatesta.

https://www.facebook.com › ... › Nonprofit Organization

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Ufficio Stampa
 Apt Servizi (Leggi tutti i comunicati)
piazzale Fellini, 3
47900 Rimini Italia
[email protected]
0541-430190
Allegati
Non disponibili