AEC TUTELA AMBIENTE E SALUTE ha inviato all'europarlamentare Andrea Zanoni, una Richiesta di infrazione all'Italia da parte della UE per inadempienze “nell'autorizzazione unica” degli impianti di Biogas e Biomassa

In Italia sta emergendo una fortissima preoccupazione riguardante problematiche ambientali e di salute, legate agli impianti a Biogas e a Biomassa. Il Gruppo AEC Tutela dell'Ambiente e della Salute, sezione di Padova, ha quindi sollecitato l'intervento presso l'Unione Europea dell'OnorevoleAndrea Zanoni, membro della commissione ENVI (Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare) e della commissione EMPL (Occupazione e affari sociali)
Abano Terme, (informazione.it - comunicati stampa - ambiente) Molte amministrazioni stanno rilasciando a proponenti di progetti autorizzazioni che, in base alle disposizioni di legge in materia, non dovrebbero essere consentite.
I risultati di questi permessi senza i necessari passaggi procedurali a tutela dei cittadini sono sotto gli occhi di tutti. Gli impianti già entrati in funzione sono spesso insediati nei pressi dei corsi acqua e/o di aree protette o vincolate e hanno già creato problemi di emissioni maleodoranti, sversamenti di digestato e/o sostanze cariche di nitrati nei fiumi e nei mari interferendo anche con la balneazione nella stagione estiva, animali morti, ecc…
La proposta di intervento all'europarlamentare è finalizzata alla "Richiesta di infrazione all'Italia" da parte della Comunità Europea per inadempienze “nell'autorizzazione unica” degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili (Biogas-Biomassa).
L'approfondimento nel sito http://www.aeceuropa.eu/richiesta_infrazione_impianti_biogas.htm
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Mariapaola Meli
AEC ITALIA
Via Andrea Brustolon 14
35031 Italia
[email protected]
3472869633
Allegati
Non disponibili