TEDxArona, tutti gli interventi del 19 giugno on line! 

Tutti gli speech degli 8 speakers, hanno affrontato temi riguardantil’inclusione a 360°: parità di genere, stereotipi sulla disabilità, nuovi modelli di sostenibilità ambientale e tecnologica dai loro punti di vista personali e professionali. Sono disponibili sul canale youtube
arona, (informazione.it - comunicati stampa - fiere ed eventi)

TEDxArona, tutti gli interventi del 19 giugno on line! 
Si è svolto il 19 giugno 2021in streaming,Il primo evento in formato TEDx con il Patrocinio del Comune di Arona.
Gli 8 speakers, che si sono avvicendati sul palco Palacongressi Marina e Marcello Salina di Arona il 22 maggio scorso, hanno affrontato temi riguardantil’inclusione a 360°: parità di genere, stereotipi sulla disabilità, nuovi modelli di sostenibilità ambientale e tecnologica dai loro punti di vista personali e professionali.
Un’sperienza inclusiva a tutto tondo, visto che la trasmissione on line non è stataun semplice streaming, ma un’esperienza 3D immersiva nella realtà del Tedx, sfruttando la modalità Phygital della piattaforma Coderblock e la regia dell’ Associazione Vibra, grazie all’utilizzo di avatar 3D personalizzati.Dagli spazi brandizzati, al palcoscenico principale, ai palchi da dove tutto si è svolto con la realtà virtuale. Al centro la tematica dell’Inclusione, che gli speakers hanno affrontato condividendo esperienze e punti di vista differenti.


Tutti gli speech sono disponibili sul canale youtube  Donatella Sciuto, Protettore Vicario del Politecnico di Milano, ad esempio, si è soffermata sulle differenze di genere nell’ambito della ricerca scientifica:” In Europa meno di un 1 su 5 dei laureati in computer science è donna. La maggior parte delle donne è attratta dalle materie scientifiche intorno all’adolescenza ne ha già perso l’interesse.Perché è in quell’età che l’educazione ci spinge al conformismo,verso un’accettazione sociale che per le donne passa prima di tutto dall’aspetto fisico”. Rossella Montuori, Proprietaria e manager di Sip&T SpA di Salerno, ha preso le redini dell’azienda di famiglia, rompendo gli stereotipi che vorrebbero a capo di una società un uomo.“Quest’ultima occasione, l’invito al Tedx, l’ho colta nonostante non ami particolarmente parlare in pubblico, perché il tema dell’inclusione mi sta molto a cuore. il tema dell’inclusione di genere permea la mia quotidianità, come donna e imprenditrice in un settore a prevalenza maschile. Ciò che accade è che le persone quando gli si dice imprenditore si crea un’aspettativa.Non ci si aspetta una donna. Questo disallineamento tra aspettativa e realtà crea nelle persone diffidenza.Mi fa partire da un gradino più in basso, a volte addirittura devo risalirlo prima di essere ascoltata davvero: ciò comporta uno sforzo costante da parte mia con annessa frustrazione”.
Alexa Pantanella, fondatrice di Diversity & Inclusion Speaking Srls nello speech “ Linguaggio inclusivo: un virus che possiamo diffondere”si è concentrata sulla comunicazione, la scelta delle parole nel linguaggio quotidiano.“interroghiamoci molto di più sul reale significato di quello che stiamo dicendo – ha detto Alexa - cercando di interrompere l’automatismo con cui usiamo il linguaggio. Cosa dicono esattamente le parole o il tono che sto utilizzando? Se per caso ci rendiamo conto, anche a posteriori, di aver messo qualcuno a disagio, non esitiamo a parlarne, anche a scusarci se fosse necessario. Perché chiedere scusa è sempre un atto che dimostra cura e attenzione nei confronti delle altre persone. Oltre che essere un atto di forza”. L’attrice, comica e formatrice Alessandra Faiella ha argomentato con ironia e efficacia il tema dell’omofobia, raccontando la sua esperienza personale:” Cos’è l’omofobia? Come si può combattere? Il termine deriva da omos, stesso, e phobos, paura, avversione. In teoria significa dunque paura di se stesso e questo la dice lunga. Eppure nei Vangeli non esiste una sola parola su questo tema, anche l’ultimo baluardo degli omofobi, l’opinione della Chiesa sta crollando.L e persone bisessuali, omosessuali e transgender devono gradualmente avvicinarsi alle persone omofobiche. Laddove è possibile non nascondiamoci, laddove è possibile, non vergogniamoci, laddove è possibile includiamo e includiamoci!”.

La giovane Roberta Bonacossa, presidente dell’associazione Change For Planet ha alzato l’attenzione sul cambiamento climatico, problema discusso da molti ma affrontato da pochi. Secondo Roberta “ Una società desiguale ed ingiusta non è più sostenibile. ...Per dar vita ad una trasformazione sostenibile del mondo, è necessario compiere, non solo, una rivoluzione ambientale, ma anche e soprattutto una rivoluzione culturale, per non ripetere gli errori del passato. Tutti noi dobbiamo unire conoscenze, competenze ed esperienze. Fare rete in questo momento storico è l’unica strada per per invertire la rotta e costruire una societ à più sana, più equa e più sostenibile, a tutti i livelli”. Si è parlato anche di partecipazione attiva per quanto riguarda il riciclo nel discorso di Daniele Pes, direttore di una startup focalizzata sul trattamento dei rifiuti:” Cosa serve per colmare la distanza tra il parlare dell’ambiente e agire con decisione per realizzare una concreta inversione di rotta? Possiamo davvero portare il trattamento industriale dei rifiuti, in modo sostenibile, laddove essi sono generati e sollevare gli esseri umani dal peso e dalle conseguenze dei propri scarti.
Silvio Lorenzetto, educatore professionale al Serd dell’Asl Vco e responsabile educativo dell’associazione AmiciGio ha approfondito il delicato argomento dell’inclusione nel mondo delle disabilità :”Troppe volte classifichiamo i portatori di handicap fisici e mentali come persone non in grado di fare qualcosa.Occorre correggere questa visione: queste persone non hanno capacità in meno rispetto a noi, semplicemente ne hanno di differenti e sta a noi includerli in una società che possa valorizzare i loro talenti, le loro passioni, le loro capacità.Da educatore mi rendo conto che non sia facile abbattere i pregiudizi ma solo una visione d’insieme può contribuire a rendere queste persone parte integrante della nostra società”.
Un concetto sottolineato da Riccardo Bagaini, Atleta paralimpico della nazionale di atletica, che dalla nascita ha una disabilità:”Sono nato senza un braccio,ma in famiglia, a scuola, con gli amici, non mi sono mai sentito carente, semplicemente sono stato educato a fare della mia debolezza un punto di forza, e lo sport sicuramente mi ha aiutato ad affermarmi e a crescere in un contesto inclusivo. Parteciperò infatti alle para Olimpiadi di Tokio. La disabilità esiste, però nello stesso tempo siamo noi che dobbiamo togliercela. La prima cosa che è una persona disabile deve fare è cercare l’autonomia. Più sei autonomo e più ritorni alla normalità, che è quella che cerchiamo tutti”.


 #TEDxArona #allinclusive #TEDx2021 #arona #lagomaggiore #lungolago #view #novara #eventiarona


❌ COS’È TEDx
Nel mood di «Ideas Worth Spreading», TED promuove il programma TEDx, che consiste in una serie di eventi locali indipendenti, organizzati in tutto il mondo sotto la sua licenza, e che hanno come obiettivo quello di riunire comunità, organizzazioni, individui che possano vivere un’esperienza simile a quella proposta da TED.

TEDxArona, tutti gli interventi del 19 giugno on line! 
 COS’È TED
TED (acronimo di Technology, Entertainment, Design) è un’organizzazione no-profit il cui obiettivo è diffondere idee di valore attraverso il motto «Ideas Worth Spreading».La prima conferenza TED del 1984 ospitò la presentazione del Sony Compact Disc e l’anteprima dell’Apple Macintosh.La «TED Conference» si tiene ogni anno a Vancouver e gli speaker sono invitati a raccontare le proprie idee e intuizioni in massimo 18 minuti. I video sono poi raccolti sulla piattaforma www.ted.com e messi a disposizione degli utenti web.
Contatti ufficio stampa Camilla Alliata e Manuela Caracciolo: [email protected]https://www.tedxarona.com/
  https://www.facebook.com/TEDxArona  https://www.instagram.com/tedxarona/https://www.linkedin.com/company/TEDxArona

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
manuela caracciolo
 tuit (Leggi tutti i comunicati)
via leoane grandi
14100 asti
[email protected]
3470737433