LIFE BEYOND PLASTIC | mostra d'arte contemporanea

Il 70% per cento dei rifiuti che inquinano gli oceani sono di plastica, un materiale virtualmente indistruttibile che si decompone in pezzetti sempre più piccoli. I frammenti inferiori ai 5 millimetri sono detti micro plastiche. Si calcola che nell’oceano ce ne siano 5 bilioni (migliaia di miliardi) e sono in grado di arrecare danni significativi alle catene alimentari e agli ecosistemi marini.
Lecce, (informazione.it - comunicati stampa - arte e cultura)


Gina Affinito è lieta di presentare il progetto

LIFE BEYOND PLASTIC
mostra d’arte contemporanea

“Le immagini possono risvegliare le coscienze come una premessa necessaria all’avvio di qualche azione; è come un appello a fare qualcosa, non soltanto a sentirsi turbati o indignati. Come per dire: “Basta! Intervenite, agite!”
(Sebastião Salgado, Genesi)

 

Progetto

L’iniziativa “Life Beyond Plastic”, mostra collettiva d’arte, nasce dalla proposta di generare una riflessione sul grave problema dell’inquinamento dei mari, causato anche dall’abbandono della plastica. Una proposta per sensibilizzare e prendere sempre più coscienza di quelle che possono essere le conseguenze di un nostro agire quotidiano non troppo consapevole.

“Il 70% per cento dei rifiuti che inquinano gli oceani sono di plastica, un materiale virtualmente indistruttibile che si decompone in pezzetti sempre più piccoli. I frammenti inferiori ai 5 millimetri sono detti micro plastiche. Si calcola che nell’oceano ce ne siano 5 bilioni (migliaia di miliardi) e sono in grado di arrecare danni significativi alle catene alimentari e agli ecosistemi marini.

Sempre più spesso vediamo immagini di balene spiaggiate, di uccelli affamati, di tartarughe e di tante specie marine che restano strangolate da oggetti di plastica che ingeriscono o nei quali restano intrappolate, morendo soffocate o annegate..”

(Indagine “Ocean Pollution”)

Creare consapevolezza sul problema e un piccolo impatto concreto, attraverso l’Arte, è uno degli obiettivi del progetto, che nasce in quest’anno speciale, in cui è emerso con forza quanto la nostra salute sia correlata a quella dell’ambiente.

Siamo tutti complici dello stesso reato, ma è fondamentale donarsi la possibilità di cambiare e rimediare.
Per ogni occhio che non vede, c’è un oceano che muore.

La mostra è Patrocinata dal Comune di Lecce.

Gli artisti in esposizione

22 artisti nelle sezioni pittura, illustrazione, scultura, installazione, selezionati per appartenenza al tema, originalità ed utilizzo dei linguaggi in modo trasversale:

BASILE Aurora - BURLA Francesco - CASSANELLI Lorenzo - CIBELLI Alessandro CAUDULLO Giuseppe - CORTESI Renato - CULICCHIA Maria Pia - DI LEO Gaia

ILLY M. - LUSIGNANI Gabriella - MARRANCONE Lory - MARZANO Gerardo MASSINELLI Roberta  - MENGDI Lei  - PARENTI Eleonora - PERSIA Tania - RAGUCCI Marianna - SCARPONE Roberto - STACCIOLI Roberta - TANZI Massimo - VERGA Domitilla - VINELLA Biagio


Date e location

Dal 24 al 31 luglio 2021 con inaugurazione sabato 24 luglio ore 18.00, presso “Ex Conservatorio S. Anna”, via Libertini 15, Lecce (ingresso scalone principale). La mostra è visitabile tutti i gg ore 10.00/13.00 - 18.00/20.00


Partners e collaborazioni

Condividono la mission ed i contenuti del progetto le seguenti realtà:

ISTITUTO OIKOS Onlus, a sostegno della campagna di sensibilizzazione

"2050 CRONACHE MARINE”. Il 31 luglio alle ore 18.00 è prevista la videoproiezione del Docufilm (trailer: https://www.youtube.com/watch?v=0DKQBLl2kk0).

Ingresso su prenotazione a: [email protected]


OGYRE startup che creato una catena del valore sostenibile e trasparente: raccogliere la plastica dai nostri mari attraverso una rete di pescatori e trasformarla in prodotti acquistabili (www.Ogyre.com)

Ogni prodotto acquistato o progetto finanziato si trasforma in un’azione concreta per il mare: from the ocean, for the ocean.


ASD 3Oceani e SWS Salento Windsurf School

Due realtà che rappresentano la realizzazione di un importante progetto: diffondere la cultura degli sport da tavola marini, intesi non solo come attività sportiva ma anche come scelta di uno stile di vita SOSTENIBILE ed EMOZIONANTE, attraverso la creazione di percorsi strutturati su valori quali il benessere psicofisico, la tutela della salute e dell’ambiente, lo sviluppo del territorio e dell’associazionismo, la promozione dello sport.

L’ingresso alla mostra è libero.

Catalogo web: https://www.sfogliami.it/fl/234538/m24q2nu5b4uuvm21vxf5n1hvenhu1

 

Gina Affinito | curatore del progetto
[email protected] - 327.3463882
www.ginaaffinito.com

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Per maggiori informazioni
Ufficio Stampa
Gina Affinito
Italia
[email protected]
3273463882