Andrew Goudelock

Viene selezionato dai Los Angeles Lakers con la 46ª scelta assoluta al draft 2011. Il 17 dicembre viene assegnato ai Los Angeles D-Fenders, ma viene richiamato il giorno dopo. Grazie all'infortunio di Steve Blake diventa il playmaker di riserva della squadra, mantenendo una media di 20 minuti a partita. Chiude la sua stagione da matricola con una media di 4,4 punti in 10,5 minuti. Viene tagliato il successivo 27 ottobre

Il 2 novembre 2012 viene ingaggiato dai Sioux Falls Skyforce, squadra militante in D-League. Il 3 gennaio viene ceduto ai Rio Grande Valley Vipers. Il 4 febbraio viene selezionato per partecipare all'All-Star Game della D-League, ma a causa di un infortunio è stato sostituito da Travis Leslie. Il 14 aprile 2013 firma nuovamente con i Los Angeles Lakers dopo il grave infortunio occorso a Kobe Bryant. Gioca 6 minuti contro gli Houston Rockets e poi altri 6 minuti contro i San Antonio Spurs. Il 25 aprile viene nominato MVP della D-League. Grazie agli infortuni contemporanei di Steve Nash, Steve Blake e Jodie Meeks viene schierato titolare nella terza partita di play-off contro i San Antonio Spurs, segnando un career-high di 20 punti in quella che è stata la peggior sconfitta interna ai play-off nella storia dei Lakers. In gara-4 segna 14 punti, ma la sua squadra viene eliminata. (fonte: Wikipedia)
Loading....