Elizabeth Taylor

Esordì al cinema ancora bambina, divenendo celebre grazie ai film " Torna a casa, Lassie! " ( 1943 ) e " Gran Premio " ( 1944 ), e raggiunse l'apice del successo fra gli anni cinquanta e sessanta , durante i quali fu l'attrice più pagata di Hollywood e ricevette enormi consensi da parte della critica

Vinse due volte il Premio Oscar alla migliore attrice (a fronte di cinque candidature): nel 1961 per " Venere in visone " e nel 1967 per " Chi ha paura di Virginia Woolf? "; nel 1993 vinse l' Oscar Premio umanitario Jean Hersholt per le sue attività di beneficenza, in particolare per la lotta contro l' AIDS . Altri suoi celebri ruoli interpretati in età adulta sono quelli nei film "Un posto al sole" ( 1951 ), " L'ultima volta che vidi Parigi " ( 1954 ), "Il gigante" ( 1956 ), "L'albero della vita" ( 1957 ), " La gatta sul tetto che scotta " ( 1958 ), " Improvvisamente l'estate scorsa " ( 1959 ), "Cleopatra" ( 1963 ), "La bisbetica domata" (1967), " Riflessi in un occhio d'oro " ( 1968 ), " X, Y e Zi " ( 1972 ) e " Assassinio allo specchio " ( 1980 ). Oltre ai tre Oscar, la Taylor ha vinto quattro Golden Globe , un premio BAFTA e tre David di Donatello . Nel 1999 l' American Film Institute l'ha inserita al settimo posto tra le più grandi star della storia del cinema , dietro Katharine Hepburn , Bette Davis , Audrey Hepburn , Ingrid Bergman , Greta Garbo e Marilyn Monroe . (fonte: Wikipedia)
Loading....