Ezio Greggio

È anche giornalista pubblicista iscritto all' ordine dei giornalisti . Conduce fin dalla prima edizione il telegiornale satirico " Striscia la notizia ", di cui è il volto più rappresentativo insieme ad Enzo Iacchetti (con lui dal 1994)

Risiede nel principato di Monaco , dove organizza il Monte-Carlo Film Festival de la Comédie . Dal 13 gennaio 2015 detiene anche la cittadinanza albanese

È fondatore e animatore di un'associazione impegnata in favore dei neonati prematuri , l'«Associazione Ezio Greggio» attiva dal 1995 nell'assistenza pediatrica

Greggio è nato a Cossato , all'epoca in provincia di Vercelli . Suo padre Nereo era il direttore di un'azienda tessile dove lavorava anche la madre. Mentre il padre auspicava per lui un impiego in banca, tenta di entrare nel mondo dello spettacolo al Derby a Milano per poi incontrare Antonio Ricci a Mediaset

La prima ribalta televisiva Greggio la ottenne in Telebiella , prima TV locale italiana. Il regista Peppo Sacchi , fondatore dell'emittente, ricorda nel libro "Il crepuscolo della Tv" gli esordi di Greggio. Debuttò come cabarettista nel 1978 alla RAI con i programmi " La sberla " e " Tutto compreso " di Giancarlo Nicotra e Giancarlo Magalli . Anche se i suoi sketch non ebbero successo, in quelle trasmissioni Greggio ebbe l'opportunità di conoscere Gianfranco D'Angelo , che lo convinse ad abbandonare la RAI per passare alla neonata Fininvest (poi Mediaset ) in cui affiancò D'Angelo alla conduzione del programma comico " Drive In ", che gli diede popolarità, in particolare con la parodia delle televendite in cui metteva all'asta un quadro "kitsch" dell'inesistente pittore Teomondo Scrofalo, "sketch" ripreso poi negli anni successivi nel programma " Veline " e citato nel suo film " Box Office 3D - Il film dei film ". (fonte: Wikipedia)
Loading....