Gatto Panceri

Figlio di una ragazza madre (il suo padre naturale fece perdere le proprie tracce prima ancora della sua nascita), è cresciuto a Concorezzo . Debuttò al Festival di Sanremo 1986 come Gigi Panceri, presentando "Scherzi della vita", che non raggiunse la finale della sezione "Nuove Proposte". Pubblicò il mini LP (Q-Disc) "A cento metri da casa" nel 1983, a cui seguirà, nell'identico formato, "Il suono del Gatto"

Non ottenendo subito riscontri lusinghieri come cantautore, si dedicò all'attività di chitarrista turnista. Nel 1989 il demo di una sua canzone, "Canterò per te", arrivò a Mina , che decise di inciderla sul suo album " Uiallalla ": questo gli permise di farsi conoscere e ottenere il suo primo contratto discografico. Il suo album d'esordio fu "Cavoli amari" del 1991 , contenente il brano "Aiuto", partecipò al Festivalbar di quell'anno. Una nuova occasione giunse nel 1992 con "L'amore va oltre", dedicata a una coppia di suoi amici, di cui lui disabile: presentata al Festival di Sanremo , non arriva tra le finaliste. Venne inserita nella riedizione dell'album precedente, ripubblicato con il titolo "Gatto Panceri". Grazie soprattutto al successo del brano "Un qualunque posto fuori e dentro di te", presentato in varie tappe del Cantagiro e molto programmato nelle radio, il disco raggiunse la quota di 50.000 copie vendute. (fonte: Wikipedia)
Loading....