Giovanni Testori

Nato da una famiglia profondamente cattolica , Testori esprime nei suoi studi e in tutte le sue opere un forte legame con la religione . I suoi amori ossimorici per il Manzoni de " I promessi sposi " e per il Caravaggio , artisti che hanno espresso in maniera dicotomica il loro sentire cristiano, cela e palesa al tempo stesso una religiosità vissuta con tensione tragica, fatta di dubbi, di bestemmie e di pentimenti

Sin da giovanissimo collaborò con alcune riviste dei Gruppi Universitari Fascisti , scrivendo articoli di critica d' arte contemporanea . All'inizio della guerra, ancora giovanissimo per poter essere richiamato sotto le armi proseguì la propria collaborazione con la rivista del GUF "Via consolare" fondata da Armando Ravaglioli e segnalandosi per la recensione della III mostra del Sindacato nazionale fascista delle belle arti

Frequentò il Collegio San Carlo a Milano e si laureò in Lettere all' Università Cattolica del Sacro Cuore nel 1946 dedicando la sua tesi all' estetica del surrealismo . (fonte: Wikipedia)
ERODIÀS di G. Testori al Festival Crisalide di Forlì. Con Federica Fracassi. Regia di Renzo Martinelli  -  ERODIÀS al Festival Crisalide di Forlì. di Giovanni Testori. Produzione Teatro i. Con Federica Fracassi. Regia di Renzo Martinelli. Dramaturg Francesca Garolla. Assistente alla regia Irene Petra Zani. Suono Fabio Cinicola.…
Loading....