Laicismo

Per laicismo si identifica prevalentemente la tendenza a conferire al pensiero e all'agire sociale autonomia dal corollario di precetti religiosi, cercando dunque di limitare l'intromissione dell'autorità religiosa. Il linguaggio comune e l'uso improprio del termine l'ha portato ad essere usato erroneamente come sinonimo di ateismo. Un religioso può infatti essere laico allo stesso tempo

Laicismo è il termine filosofico con cui si identifica sotto il profilo sociologico e politico la Noncredenza, i due termini dunque si corrispondono nella sostanza, ma il primo ha valenza socio-politica, il secondo filosofica ed etica. I cattolici guardano però al "laicismo" con una coloritura dispregiativa, stigmatizzato come radicalismo anti-religioso, come l'atteggiamento filosofico, politico e sociologico di chi propugna la totale separazione tra Stato e le varie chiese. In altre parole con questo termine viene indicato il desiderio dell'assenza di sostegni economici, privilegi fiscali, interferenze religiose o confessionali, anche indirette, nell'ambito legislativo, esecutivo e giudiziario di uno Stato e più in generale nella vita civile di una comunità umana e nei suoi aspetti di obbligatorietà. Il corrispondente aggettivo è "laicista". (fonte: Wikipedia)
Loading....