Mafia

Con mafia, secondo il significato estensivo del termine, si indica una qualsiasi organizzazione criminale retta dall' omertà e regolata da riti, legami familiari e percorsi iniziatici peculiari che ciascun appartenente, detto "affiliato" è tenuto a rispettare

Nella definizione di Antonino Caponnetto si tratta di "una associazione segreta per atto costitutivo, verticistica, unitaria e su base familistica"

Una delle organizzazioni del genere più famosa è nota come Cosa nostra (si tratta della mafia propriamente detta), espressione che si riferisce alla mafia siciliana e che venne utilizzata per la prima volta pubblicamente dal primo pentito statunitense Joe Valachi

Storia ed etimologia
Riguardo l'origine del termine un primo utilizzo venne registrato in Sicilia nel 1863 nell'opera teatrale " I mafiusi de la Vicaria ", ambientata nel carcere della Vicaria di Palermo e scritta da Giuseppe Rizzotto e Gaetano Mosca . Secondo Giuseppe Pitrè il termine mafioso indicava una persona, un oggetto o un ambiente "di spicco" e «nell'insieme abbia un non so che di superiore ed elevato [...] Una casetta di popolani ben messa, pulita, ordinata, e che piaccia, è una casa mafiusedda e solo dopo l'inchiesta del procuratore palermitano è obbligata a rappresentare cose cattive». Tuttavia Pitré non ne chiarisce l'origine. La prima volta che comparve ufficialmente accostato al senso tuttora in uso di organizzazione malavitosa o malavita organizzata è in un rapporto del capo procuratore di Palermo nel 1865, Filippo Antonio Gualterio . (fonte: Wikipedia)
Loading....