Matteo Rovere

Matteo Rovere inizia giovanissimo a realizzare videoclip , cortometraggi e documentari

Nel 2002 vince il "Premio Kodak" al "Linea d'Ombra Salerno Film Festival" con il suo primo cortometraggio, autoprodotto, "Lexotan". Successivamente realizza i cortometraggi "Unconventional Toys", "Sulla riva del lago" e "Homo Homini Lupus" (vincitore del " Nastro d'Argento " 2007 , con Filippo Timi e Valentina Chico

Esordisce come regista di un lungometraggio nel 2008 con " Un gioco da ragazze " presentato in anteprima al " Festival Internazionale del Film di Roma ". La controversa pellicola è stata inizialmente vietata ai minori di 18 anni, suscitando grande scandalo, divieto che in seguito è stato ridotto ai 14 anni

Nel 2010 gira la sua opera seconda " Gli sfiorati ", tratta dall'omonimo romanzo di Sandro Veronesi , nelle sale nel 2012 con Fandango . Il film viene presentato in anteprima mondiale il 26 ottobre 2011 a Londra in occasione del " British Film Institute " Festival. (fonte: Wikipedia)
Loading....