Museo egizio (Torino)

Il Museo Egizio di Torino è il più antico museo, a livello mondiale, interamente dedicato alla civiltà nilotica ed è considerato, per valore e quantità dei reperti, il più importante del mondo dopo quello del Cairo

Nel 2016 il museo ha fatto registrare 852 095 visitatori, risultando il decimo sito museale statale italiano più visitato. Nel 2017 i Premi Travellers' Choice di " TripAdvisor " classificano l'Egizio al primo posto tra i musei più apprezzati in Italia , al nono in Europa e al quattordicesimo nel mondo

Nel 1759 un appassionato egittologo di Padova, Vitaliano Donati , si recò in Egitto per effettuarvi scavi e ritrovò vari reperti, che furono inviati a Torino . All'inizio dell '800 , all'indomani delle campagne napoleoniche in Egitto , in tutta Europa scoppiò una vera e propria moda per il collezionismo di antichità egizie. Bernardino Drovetti , piemontese, console generale di Francia durante l'occupazione in Egitto, collezionò in questo periodo oltre 8 000 pezzi tra statue, sarcofaghi , mummie , papiri , amuleti e monili vari. Nel 1824 il re Carlo Felice acquistò questa grande collezione per la cifra di 400.000 lire e unendovi altri reperti di antichità classiche di Casa Savoia , tra cui la collezione Donati, diede vita al primo Museo Egizio del mondo. (fonte: Wikipedia)
Loading....