Nino Farina

Celeberrimo per essere stato, nel 1950 , il primo campione del mondo di Formula 1 moderna (e vincitore, sempre in quell'anno, del primo gran premio nella storia della Formula 1 , oltre che ottenitore della prima Pole position ), era anche noto alle cronache mondane per alcuni comportamenti, dentro e fuori i circuiti, in quegli anni considerati "eccessivi". Si ricorda, ad esempio, il vezzo di correre con un sigaro cubano fra le labbra, oltre alla sua grande passione per le donne

Suo padre Giovanni era il fondatore degli " Stabilimenti Farina ", una delle più antiche ed importanti carrozzerie automobilistiche dell'epoca

Morì nel 1966 all'età di 59 anni in un incidente stradale presso Aiguebelle , uscendo di strada in una curva presa ad alta velocità con la sua Ford Cortina Lotus , mentre si stava recando a Reims per assistere al Gran Premio di Francia

Farina esordisce in Formula 1 nel primo gran premio della storia del mondiale, il 3° British Grand Prix sul circuito di Silverstone, riuscendo nell'impresa di partire in pole position, marcare il giro più veloce in gara e aggiudicarsi la vittoria. Al volante di una Alfa Romeo 158 della scuderia ufficiale, la "Alfa Romeo Spa", Farina precede i compagni di squadra Luigi Fagioli e Reg Parnell , in un vero trionfo per la casa automobilistica italiana. Il quarto pilota, il grande Juan Manuel Fangio , è costretto al ritiro al 62° di 70 giri. (fonte: Wikipedia)
Loading....