Salamandra (zoologia)

"Salamandra" Garsault , 1764 è un genere di anfibi urodeli della famiglia Salamandridae

Hanno una lingua estroflessibile con cui catturano le prede più distanti. Hanno delle ghiandole sulla pelle che emanano una secrezione nociva e irritante. Come tutti gli anfibi, si nutrono di insetti e altri invertebrati

Distribuzione e habitat
Le specie del genere "Salamandra" sono distribuite in Europa , Nord Africa e Asia occidentale

Vivono in zone umide e con un clima fresco tutto l'anno, in collina e montagna, dove frequentano il sottobosco

Leggende, miti e simboli
Alla salamandra furono attribuite nell'antichità, ed in particolare nel medioevo , proprietà e relativi simboli

La caratteristica principale è che si riteneva che la salamandra avesse la capacità di resistere al fuoco diretto. Tale caratteristica (presunta) ne fece quindi un animale con un'alta carica simbolica. Essa viene spesso rappresentata accanto o addirittura in mezzo alle fiamme ed è divenuta anche una figura araldica . Essa fu scelta come simbolo araldico anche da Francesco I, re di Francia , associandola al motto, in lingua latina , "Nutrisco et extinguo", che riprende una delle caratteristiche leggendarie dell'animale, che era ritenuto capace di alimentare il "fuoco buono" e spegnere quello "cattivo". (fonte: Wikipedia)
Loading....