Santiago Bernabéu

Nacque ad Almansa nella provincia di Albacete (Castiglia-La Mancia). La sua famiglia si trasferì a Madrid quando era molto giovane. Aveva un fratello maggiore Antonio, il quale fu tra i fondatori del Bologna

Dall'età di 14 anni cominciò a giocare nella squadra juniores del Real Madrid; passato nella prima squadra giocò come attaccante e fu capitano per molti anni prima di ritirarsi come giocatore nel 1927

Rimase nel club fino allo scoppio della guerra civile spagnola, ricoprendo diversi incarichi gestionali e tecnici compreso quello di allenatore. Nel 1939, alla fine della guerra in cui aveva combattuto con le forze nazionaliste di Franco, ritornò al Real Madrid

La vecchia amministrazione si era dispersa e, per di più, il club leader era l'Atlético Madrid (ribattezzato Athletic Aviación). Bernabeu passò molti mesi a cercare di contattare i vecchi giocatori, dirigenti e soci del club

Il 15 settembre 1943, dopo le violenze dei tifosi a seguito di una vittoria del Real Madrid sul Barcelona, il governo impose una soluzione salomonica costringendo i presidenti di entrambi i club a dimettersi e Bernabéu venne eletto presidente del Real Madrid, carica che ricoprirà per 35 anni fino alla sua morte. Bernabéu ristrutturò il club a tutti i livelli, dando ad ogni sezione e livello del club un team tecnico indipendente e reclutando persone che erano ambiziose e visionarie come Raimundo Saporta. (fonte: Wikipedia)
Loading....