Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato

"Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato" ("Willy Wonka & the Chocolate Factory") è un film del 1971 diretto dal regista Mel Stuart. Il film è ispirato ad un romanzo di Roald Dahl, "La fabbrica di cioccolato", nuovamente portato sullo schermo nel 2005 da Tim Burton ne "La fabbrica di cioccolato", con Johnny Depp nel ruolo già ricoperto da Gene Wilder

Con il passare degli anni, "Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato" ha acquisito nuova popolarità e un particolare status di "cult movie" per diverse generazioni, grazie in larga parte ai ripetuti passaggi televisivi (specialmente sotto le festività natalizie) di cui è stato fatto oggetto nel corso degli anni. Nella classifica dei migliori 50 cult movies stilata nel 2003 dalla rivista statunitense "Entertainment Weekly", il film viene piazzato alla posizione numero 25

Charlie Bucket vive con la madre e i suoi quattro nonni in una misera casupola all'ombra della fabbrica di cioccolato del grande Willy Wonka, il misterioso fabbricante di dolci che dominava l'intero mercato mondiale. Ed ecco un mattino che il sig. Wonka bandisce un concorso: ai cinque fortunati che troveranno i biglietti dorati nelle tavolette di cioccolato Wonka sarà loro concesso di visitare la fabbrica e a uno dei vincitori una scorta di dolci Wonka da bastare per tutta la vita. Tutto il mondo cade in una sfrenata caccia ai biglietti dorati, e i primi quattro vincitori sono di Augustus Gloop dalla Germania, ragazzino obeso e ingordo, di Veruca Salt dall'Inghilterra, ragazzina capricciosa ed eccessivamente viziata dai genitori, di Violetta Beauregarde dagli Stati Uniti, ragazza vanitosa e scorretta, campionessa masticatrice di gomme, e di Mike Travis dall'Arizona, Stati Uniti: ragazzo superbo e dipendente dalla televisione. (fonte: Wikipedia)
Loading....