Eternit, “omicidio colposo e non volontario” Prescritti circa 100 casi, Schmidheiny esulta

Eternit, “omicidio colposo e non volontario” Prescritti circa 100 casi, Schmidheiny esulta
“Una grossa vittoria” per Stephan Schmidheiny, l'imprenditore svizzero imputato per la morte da amianto di 258 persone al processo Eternit bis. Il tribunale di Torino ha infatti cambiato il capo d'accusa da “omicidio colposo” a “non volontario”. Il gup ... Fonte: Si24 - Il vostro sito quotidianoSi24 - Il vostro sito quotidiano
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti
Loading....