Utente: Anonimo

Ambiente. Una buona notizia. Turisti italiani avvistano la "foca monaca" in Albania

A sole 35 miglia dalle coste del Salento e la fotografano
Lecce, 17/08/2012 (informazione.it - comunicati stampa - ambiente) Una tra le specie più a rischio estinzione ha fatto capolino tra le cristalline acque della costa Sud dell'Albania ed il lieto evento é stato immediatamente "immortalato" con la macchina fotografica da alcuni turisti leccesi che hanno provveduto a segnarlo allo "Sportello dei Diritti".
Si tratta, infatti, per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, che ringrazia il gruppo che ci ha reso partecipi di questo straordinario avvistamento, di un rarissimo esemplare di "foca monaca", se si pensa che é stato possibile osservarla sull'altra sponda del Canale d'Otranto a sole 35 miglia nautiche dalla costa del Salento.
Del mammifero marino, un tempo presente in molti punti del Mediterraneo ed oggi praticamente scomparso si dice che ne siano rimasti, sparsi in poche colonie e in zone ristrettissime, non più di 500 esemplari. Basti pensare che la Zoological Society of London, in base a criteri di unicità evolutiva e di esiguità della popolazione, considera la "Monachus monachus", questo il nome scientifico, una delle 100 specie di mammiferi a maggiore rischio di estinzione.
Non possiamo, quindi, che augurarci che le autorità albanesi possano avviare un severo programma di protezione per poter sperare che il pinnipede possa riprendere a proliferare e non sparisca come accaduto sulle coste italiane ove gli avvistamenti di tali pacifici animali sono stati sempre più rari per non dire inesistenti negli ultimi anni.
Ufficio Stampa
giovanni d'agata
Sportello dei Diritti
via belluno
73100 lecce Italia
dagatagiovanni@virgilio.it
3889411240