Francesco Caremani vince il premio letterario “Alessandro Terziani”

Francesco Caremani si aggiudica il primo premio letterario “Alessandro Terziani” promosso dal Museo Amaranto. La cerimonia di consegna si terrà alle 21.30 di martedì 21 maggio nei locali del museo presso lo stadio “Città di Arezzo” e rappresenterà un’occasione per valorizzare l’impegno di due aretini accomunati da una forte passione per lo sport.
Arezzo, (informazione.it - comunicati stampa - editoria e media) Francesco Caremani si aggiudica il primo premio letterario “Alessandro Terziani” promosso dal Museo Amaranto. La cerimonia di consegna si terrà alle 21.30 di martedì 21 maggio nei locali del museo presso lo stadio “Città di Arezzo” e rappresenterà un’occasione per valorizzare l’impegno di due aretini accomunati da una forte passione per lo sport. L’iniziativa, infatti, è mossa dalla volontà di ricordare uno dei più noti sportivi del territorio quale Terziani che, scomparso improvvisamente lo scorso ottobre, era stato vicino alla nascita del Museo Amaranto, era un grande conoscitore di calcio ed era un amante della letteratura sportiva. Queste caratteristiche hanno motivato l’istituzione del premio a lui dedicato da assegnare ad un’opera con un forte legame con il territorio e dunque, per l’edizione inaugurale, la scelta è ricaduta all’unanimità sullo scrittore e giornalista Caremani per il suo libro “Heysel, le verità di una strage annunciata”. «Tra le molteplici iniziative del Museo Amaranto nel suo rapporto con il territorio - sottolinea il presidente Stefano Turchi, - rientra l’intitolazione di un premio letterario per l’amico e tifoso Alessandro Terziani, il cui amore per la letteratura sportiva era secondo solo all’amore per l’Arezzo. La sua prematura scomparsa ha lasciato un vuoto enorme, dunque ricordarlo era un dovere prim’ancora che un triste piacere».

“Heysel, le verità di una strage annunciata” racconta una storia che ha colpito profondamente la provincia di Arezzo e non solo, ricordando i drammatici fatti che hanno preceduto la finale di Coppa dei Campioni del 1985 tra Liverpool e Juventus quando morirono trentanove tifosi (tra cui anche alcuni aretini) che furono schiacciati e soffocati dalla calca sotto i colpi degli hooligans inglesi. Nella sua opera, l’autore rende omaggio alla memoria e alla dignità di quelle persone che hanno perso la vita per assistere ad una partita, addentrandosi nelle scomode verità di una tragedia che ha turbato il calcio e le coscienze. La cerimonia di consegna del premio letterario “Alessandro Terziani” sarà arricchita da un dialogo di Caremani con l’amico e collega Andrea Lorentini, presidente dell’Associazione fra i Familiari delle Vittime dell’Heysel che è stata rifondata nel 2015 per ricordare cosa è stata la strage di Bruxelles, quale eredità ha consegnato e quanto continua a lasciare. Alla serata sono state invitate le autorità e le istituzioni cittadine, oltre ai rappresentanti della Ss Arezzo e dello sport locale, ma l’appuntamento sarà aperto alla libera partecipazione del pubblico.
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Ufficio Stampa
Marco Cavini
 Uffici Stampa Egv (Leggi tutti i comunicati)
Italia
cavini.marco@gmail.com
Allegati