Processo Eternit, accolta tesi della difesa di Schmidheiny: non omicidio volontario ma colposo

Processo Eternit, accolta tesi della difesa di Schmidheiny: non omicidio volontario ma colposo
TORINO – Omicidio colposo e non più volontario: così è stata modificata l'accusa per l'imprenditore svizzero Stephan Schmidheiny, imputato per la morte da amianto di 258 persone al processo Eternit bis. Il giudice per l'udienza preliminare ha ... Fonte: Blitz quotidianoBlitz quotidiano
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti
Loading....