Dire «sei omosessuale» non è offesa La Cassazione: «Cambiato contesto»

Dire «sei omosessuale» non è offesa La Cassazione: «Cambiato contesto»
Secondo i giudici il termine non ha più un carattere denigratorio ma «neutro»: «Anche se rivolto a una persona eterosessuale. Per questo non è lesivo della reputazione». di Redazione Online. di. MI INTERESSA. gli argomenti. MI INTERESSA. A-A+. Fonte: Corriere della SeraCorriere della Sera
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti
Loading....