Covid Bologna, sospesi 30 medici no vax: 4 sono neolaureati con lode

Covid Bologna, sospesi 30 medici no vax: 4 sono neolaureati con lode
Sky Tg24 INTERNO

Luigi Bagnoli, presidente dell’Ordine di Bologna, si è detto allibito per la mancata immunizzazione dei giovani colleghi.

LIVE. Tra i 30 medici sospesi su 11.500 iscritti all’Ordine di Bologna, "ci sono dentisti, tre medici di medicina generale, di cui due a Bologna e uno a Imola, e gli altri sono fondamentalmente ospedalieri", ha spiegato Bagnoli

In totale, in Emilia-Romagna sono 200 gli operatori sanitari sospesi. (Sky Tg24 )

Se ne è parlato anche su altre testate

Dunque, ad oggi, a Bologna sono più di 1.600 gli operatori sanitari che non si sono ancora vaccinati, su una platea totale che conta 40.000 lavoratori tra settore pubblico e privato Solo a Bologna gli operatori No Vax sono 67, tra questi 30 medici, quattro dei quali sono dei neolaureati con 110 lode. (ilGiornale.it)

È allibito Luigi Bagnoli, presidente dell’Ordine dei medici di Bologna, che parla di una trentina di medici sospesi su 11.500 iscritti all’Ordine di Bologna. La campagna vaccinale in Emilia-Romagna. Duecento sanitari sospesi in Emilia-Romagna, 67 solo a Bologna e tra questi 30 sono medici, quattro dei quali neolaureati con 110 lode. (Corriere della Sera)

Tra i 41 medici fin qui raggiunti dal provvedimento, molti sono liberi professionisti che lavorano in ambulatori e cliniche private Tra giovedì e ieri poi l’Ausl Romagna ha comunicato all’ordine dei medici di Rimini i nominativi di altri 30 dottori no vax da sospendere. (il Resto del Carlino)

Green pass: sono 644 i medici sospesi in Italia, ma i sanitari “no vax” sono migliaia. In Piemonte sono 18mila quelli senza vaccino

Sta per prendere forma la caccia agli operatori sanitari no-vax in Sicilia e privi del Green pass. Si concludera’ la prossima settimana l’istruttoria dell’Asp di Palermo al termine della quale 44 lavoratori dell’Asp rischiano la sospensione dal lavoro. (il Fatto Nisseno)

«Ho appena chiuso i protocolli e con i 30 casi nuovi in pochi giorni che si sono sommati agli 11 di inizio settimana siamo a quota 41 medici sospesi in provincia». Tra Forlì e Cesena si contano una trentina di sanitari sospesi, tra cui dieci odontoiatri (quattro nel forlivese e sei nel cesenate). (Corriere Romagna)

Lazio. Sono circa 3.000 i medici e gli infermieri del Lazio no vax, e di questi un centinaio sono stati già sospesi. Non ancora vaccinati anche circa 400 medici e 800 operatori socio sanitari. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr