Obbligo vaccinale, Bianchi: “In settimana decisione del Consiglio dei ministri”

Tecnica della Scuola INTERNO

In merito alle mascherine, il Cts ci ha detto che dovranno restare in atto tutte le precauzioni sanitarie possibili.

In questi 5 mesi abbiamo investito 5 miliardi per permettere non solo le sanificazioni delle scuole ma anche la predisposizione di tutte le possibilità di utilizzo della tecnologia.

Stiamo investendo in maniera massiccia e lavorando con il Cts per aprire la settimana del 12 settembre in tutto il Paese e riprendere quindi le attività”

Abbiamo investito già un miliardo per la sicurezza: per le persone e per i trasporti, quindi siamo pronti. (Tecnica della Scuola)

Se ne è parlato anche su altre testate

Anche l’apporto della scuola in estate, grande successo, ha consentito di recuperare moltissime attività perdute Inizio anno scolastico. “Dobbiamo guardare con fiducia alla ripartenza delle scuole: stiamo lavorando moltissimo su questo, e abbiamo da tempo messo la scuola in presenza come la nostra priorità assoluta. (Orizzonte Scuola)

Stiamo investendo in maniera massiccia e lavorando con il Cts per aprire la settimana del 12 settembre in tutto il Paese e riprendere quindi le attività” In questi 5 mesi abbiamo investito 5 miliardi per permettere non solo le sanificazioni delle scuole ma anche la predisposizione di tutte le possibilità di utilizzo della tecnologia. (La Tecnica della Scuola)

Lunedì 19 Luglio 2021, 14:16 - Ultimo aggiornamento: 15:43. Vaccino obbligatorio per gli insegnanti in vista della ripresa della scuola? LO STUDIO Vaccino, il flop del cinese Sinovac COVID Variante Delta, arriveremo all'immunità di gregge?. (Il Messaggero)

Il ministro della salute, Patrizio Bianchi, è al lavoro senza sosta in vista di settembre, quando la scuola riaprirà. Sicuramente parole di buon auspicio quelle del titolare del Miur in vista del nuovo anno scolastico. (Il Sussidiario.net)

E il ministro Bianchi aggiunge: «Dobbiamo guardare con fiducia alla ripartenza delle scuole: stiamo lavorando moltissimo su questo, e abbiamo da tempo messo la scuola in presenza come la nostra priorità assoluta» Lo abbiamo detto dall’inizio, quando durante l’ultima ondata abbiamo voluto che i bambini rimanessero a scuola e facessero gli esami in presenza. (Open)

Sull’inizio dell’anno scolastico, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ostenta certezze. Senza DaD la coscienza è a posto…. Il fatto, ha sottolineato Bianchi, è che “rimuovendo la DaD non rimuoviamo i nostri problemi. (Tecnica della Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr