Cosa sappiamo di Omicron e perché è la “peggior variante di sempre”

La Stampa ECONOMIA

Abbiamo oggi vaccini più versatili di quelli del passato costruiti a partire da virus inattivati (Salk) o attenuati (Sabin).

La comparsa in Sudafrica di omicron dimostra che dove il livello di immunizzazione è più basso il virus circola in modo incontrollato e muta accrescendo la propria capacità di infettare

L’unico modo per arginare la diffusione del Sar-Cov-2 è vaccinare l’intera popolazione mondiale. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr