Libano, da ‘Svizzera del Medioriente’ a narco-Stato: ora rischia davvero il disfacimento

Libano, da ‘Svizzera del Medioriente’ a narco-Stato: ora rischia davvero il disfacimento
Il Fatto Quotidiano ESTERI

di Riccardo Cristiano*. Alla fine del 2019 uno stipendio medio-basso in Libano equivaleva a 400 dollari statunitensi.

Nel frattempo l’unica attività che fiorisce è quella dei traffici illeciti, tanto che molti parlano del Libano come di un narco-stato sulle coste del Mediterraneo.

Gli organi competenti della magistratura hanno respinto numerose istanze in tal senso, e così si è arrivati alla paralisi governativa. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altri giornali

Anche Berri, ex signore della guerra, è protagonista da 30 anni della vita politica del paese ed è rivale a livello politico di Aoun. Il governo del Libano, che sta attraversando la più grave crisi finanziaria degli ultimi decenni, ha dichiarato default nel marzo del 2020. (Open)

I fantasmi del Libano paralizzano Beirut | il manifesto

LA DOLLARIZZAZIONE dell'economia libanese è tra le cause della crisi finanziaria cominciata nel 2019, ma prevista Lo sciopero del trasporto privato dovuto ai rincari ormai quotidiani della benzina ha di fatto paralizzato la capitale e le arterie principali del paese. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr