Il lockdown va fatto al cervello dei virologi

Il lockdown va fatto al cervello dei virologi
Imola Oggi SCIENZA E TECNOLOGIA

Se c’è un lockdown da fare, il solo che urge da tempo, è al cervello già bloccato dei virologi superstars che inneggiano all’immobilismo totale.

Poi, che ad alcuni medici piaccia il ruolo pubblico di beccamorti e iettatori, questo fa parte del libero arbitrio di ciascuno.

Né altrimenti è tollerabile il diffuso allarmismo che costoro hanno veicolato a più non posso nel Paese, anche oltre il primo lockdown

Andrea Crisanti, Massimo Galli, Ilaria Capua, Fabrizio Pregliasco, Roberto Burioni: ecco i cinque irriducibili fautori delle chiusure indiscriminate. (Imola Oggi)

Se ne è parlato anche su altri giornali

«Con piacere annuncio che mia mamma Elvira, anni 91 a maggio e qualche acciacco dovuto all'età, si è vaccinata con la prima dose contro COVID-19 due giorni fa. Instagram chiude. Con piacere annuncio che mia mamma Elvira, anni 91 a maggio e qualche acciacco dovuto all'età, si è vaccinata con la prima dose contro COVID-19 due giorni fa. (Il Messaggero)

Ad oggi, secondo i nostri studi, non è possibile affermare che la variante inglese sia più letale”. Hanno scalzato, a forza di previsioni apocalittiche, tronisti, letterine e belloni di ogni specie. (Corriere dell'Umbria)

(Adnkronos). "Se volete preoccuparvi per le varianti ecco un concreto motivo: non le cerchiamo, così come non cercavamo il virus il febbraio scorso". Così il virologo Roberto Burioni su Twitter, dove riporta un estratto di Nature Italy: "L'Italia sequenzia attualmente 1,3 campioni di virus ogni 1000, e impiega un tempo medio di circa due mesi per caricare i dati in archivi pubblici come Gisaid. (Adnkronos)

Varianti covid-19, Burioni: “Non le cerchiamo. Come non cercavamo il virus lo scorso anno”

Nessun effetto collaterale, se non la felicità del figlio" al suo profilo Twitter il virologo Roberto Burioni ha annunciato che la mamma di 91 anni ha ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid a Cattolica, in Romagna. (Corriere dello Sport.it)

Con grande soddisfazione il virologo Roberto Burioni ha annunciato su Twitter che sua mamma, Elvira , 91 anni, ha ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid a Cattolica, in Romagna. “L’effetto collaterale? “Nessuno se non la felicità del figlio”, twitta ironicamente Burioni , da tempo in prima linea nella battaglia per accelerare la campagna di vaccinazione anti-Covid. (Il Fatto Quotidiano)

Come non cercavamo il virus lo scorso anno” Di. “Se volete preoccuparvi per le varianti ecco un concreto motivo: non le cerchiamo, così come non cercavamo il virus il febbraio scorso”. Così il virologo Roberto Burioni su Twitter, dove riporta un estratto di Nature Italy. (Orizzonte Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr